mercoledì 21 novembre 2018
Ultime notizie

Giustizia

Inserire qualcuno in un gruppo WhatsApp senza consenso è lecito?

Alzi la mano a chi non è capitato di essere inserito in un gruppo WhatsApp ! E’ noto che l’avvento dei social ha limitato, se non addirittura leso, il diritto ... Continua a leggere »

Arrestato il sindaco di Riace per favoreggiamento alla clandestinità

Arrestato per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e fraudolento affidamento diretto del servizio di raccolta dei rifiuti il sindaco di Riace, Domenico Lucano. Il primo cittadino del comune in provincia di Reggio ... Continua a leggere »

HAI RICEVUTO UN NUOVO MESSAGGIO: SEI STATO LICENZIATO !

Si può essere licenziato con un messaggio WhatsApp ? La risposta è SI. Già nel 2016 la Corte di Appello di Firenze aveva ammesso il licenziamento comunicato via SMS, qualora ... Continua a leggere »

Salvini-Diciotti: è guerra con la procura

A distanza di pochi mesi dal caso Acquarius, è ancora scandalo-Salvini. Il neo ministro dell’interno, infatti, negli ultimi giorni ha impedito lo sbarco di alcuni profughi provenienti dalla Libia ed ... Continua a leggere »

TEMPO DI RIENTRO – TEMPO DI MULTE – CHI PUO’ FARLE?

Non sono solo i Vigili (rectus) gli agenti di Polizia Municipale o di Polizia Locale, a poter elevare contravvenzioni. Secondo l’articolo 12 del Codice della Strada l’espletamento dei servizi di Polizia Stradale spetta: ... Continua a leggere »

Vucumprà? Massaggi? Tatuaggi? ATTENZIONE: previste MULTE e CARCERE

La direttiva “spiagge sicure” di Salvini,  punisce  con una sanzione amministrativa decisamente  “salata” colui che acquista prodotti contraffatti o venduti da ambulanti oppure si fa  massaggiare  o tatuare da soggetti ... Continua a leggere »

TALCO, IL KILLER SILENZIOSO

Quando ci penso, immagino neonati profumati e fasciatoi affollati. Dovrò cambiare associazione di pensiero. Secondo studi dell’American Cancer Society il talco, nella sua forma naturale, contiene amianto, che può provocare cancro ... Continua a leggere »

SCUOLA – L’AVVOCATURA BOCCIA I DOCENTI NON LAUREATI – LICENZIATI

Dura lex, sed lex: duemila subito fuori ed altri migliaia sono attesi all’uscita. Questo il  verdetto dell’Avvocatura di Stato sull’intricata vicenda degli insegnanti con diploma magistrale conseguito prima del 2001-2002, in linea con la sentenza ... Continua a leggere »

SE IL GENITORE OFFENDE IL DOCENTE, GLI PAGA I DANNI

  La Cassazione per la prima volta ha statuito che “quella virgola” debba stare dopo la parola docente e non dopo la parola “offende”,  per cui ha riconosciuto il diritto ... Continua a leggere »

Non versi il mantenimento ? Vai diritto in CARCERE senza passare per il VIA

E’ appena entrato in vigore l’articolo 570 bis del codice penale – introdotto dal decreto 21 del 2018 –  che infligge al coniuge, onerato dell’obbligo di mantenimento e che non ... Continua a leggere »