lunedì 22 ottobre 2018
Ultime notizie

Le Interviste di Nick – Mat Cable

Le Interviste di Nick - Logo

Eccoci tornati anche questa settimana con la rubrica dedicata ai musicisti emergenti italiani delle“Interviste di Nick“. La scorsa volta abbiamo avuto un appuntamento speciale in compagnia di Mario Alio. Quest’oggi invece proponiamo nuovamente una band: i Mat Cable.

Formazione nata nel 2013, di stampo rock e alternative, è attualmente composta da Raffaele Ferri (Voce e Chitarra), Samuele Anselmi (Batteria) e Andrea Sicurella (Basso). Al centro delle loro musiche e testi sono le riflessioni e considerazioni in merito all’universo di connessioni digitali e cablaggi che si nascondono dietro alle quotidiane comunicazioni.
Produzioni degli anni passati sono lavori come “Rise” e “Psychotronic Drugs“, mentre degli anni più recenti sono i singoli “Your Fire” e “You Like Me“.

Attualmente sono in attesa di pubblicare il loro nuovo album e prima che questo avvenga, abbiamo pensato di conoscere meglio i retroscena che hanno formato questa band e il loro percorso con le nostre classiche domande.

 

Scopri link e contatti utili alla fine dell’intervista

 

Mat Cable

 

1) Come prima domanda, vorrei chiedervi qualcosa sul vostro background artistico: Come avete iniziato a suonare e siete diventati la formazione che siete oggi?

Mat Cable: Partiamo dicendo che ognuno di noi ha avuto un passato differente. Ognuno con suoni e idee diverse ma alla fine abbastanza chiare e concrete da riuscire a rientrare in una singola formazione. Il progetto iniziale nasce da un’idea di Raffa nel 2013 che con l’aiuto di musicisti conosciuti grazie al web, e non solo, da inizio alla prime produzioni dei Mat Cable. Viene inciso il primo EP “Rise” nel 2014, subito apprezzato da Massimiliano Lambertini e la sua etichetta Alka Record Label che ne chiedono la collaborazione. Grazie a quest’ultimo viene prodotto nel 2015 il secondo lavoro della band: un’ EP di 5 canzoni dal nome “Psychotronic Drugs”. Qualche mese dopo l’uscita, un cambio di formazione porta all’inserimento dei due attuali componenti Samu e Sicu.

2) Da dove viene il nome Mat Cable?

Mat Cable: Il nome è nato dal principio con cui si è formata la band. Con Mat Cable intendiamo le interconnessioni digitali, personali ed emotive che tengono legati noi tutti. Così come la band si è trovata attraverso la rete semplicemente perché alcuni avevano voglia di suonare insieme, speriamo che le nostre canzoni possano creare delle emozioni comuni negli ascoltatori.

3) Come descrivereste voi e la vostra musica?

Mat Cable: Sicuramente diretta e senza fronzoli. Possiamo dire che è anche volutamente “ruvida” ma senza troppa sperimentazione e complessità nell’ascolto. Insomma, non facciamo la tipica hit estiva! Se dovessimo comunque etichettarci in un genere diremmo hard rock con una sfumatura grunge (se esiste ancora).

4) Quanto pensate che sia importante avere una forte identità musicale e come commenteresti la vostra?

Mat Cable: Volutamente cerchiano di esprime noi stessi senza incappare in idee inflazionate. Siamo convinti e ci teniamo a creare sempre pezzi unici e originali. Al giorno d’oggi non è affatto semplice perché tutti, nel bene o nel male, ti accostano sempre a qualcuno di famoso.

5) Ci sono artisti che vi hanno particolarmente influenzato o ispirato?

Mat Cable: Abbiamo tutti e 3 gusti musicali differenti: Raffa proviene dal panorama musicale rock dei primi anni ’90, Samu è cresciuto a pane e alternative rock degli anni 2000 e Sicu invece ha le influenze del pop punk californiano del nuovo millennio. Che casino! Forse la nostra originalità sta anche in questo.

6) Potete darci qualche novità o anticipazione sul vostro nuovo album?

Mat Cable: Non per modestia ma sarà veramente una bomba! I ragazzi dell’ Animal House Studio di Ferrara ci hanno aiutato a ottimizzare le nostre idee e il lavoro fatto è stato incredibile. Il tutto ovviamente supervisionato dalla nostra etichetta Alka Record Label. State allerta che con l’arrivo dell’autunno potrete finalmente ascoltare l’album e farvi anche voi un’idea (ovviamente confermerete che è una bomba).

7) Qual è il brano che pensate vi rappresenti di più?

Mat Cable: Questo però è uno spoiler… Scherzi a parte, non è un singolo brano a rappresentarci ma l’intero album in sè.

8) Cosa provate quando fate musica?

Mat Cable: Una gran carica e una gran smania di voler raggiungere il successo personale. Più tutta l’altalena di emozioni che porta con se la pianificazione e l’esibizione live.

9) C’è qualche artista con cui vi piacerebbe o vorreste avere l’onore di collaborare?

Mat Cable: No ma gli altri avranno voglia di collaborare con noi (se almeno sapessero della nostra esistenza). Parlando seriamente ci sarebbero molti artisti inglesi e americani a cui ci piacerebbe portare il nostro progetto, non ci dilunghiamo facendo nomi perché ne avremmo una miriade. L’idea di poter collaborare anche con generi diversi per creare suoni nuovi ci attira e ci piacerebbe.

10) Cosa potete dirmi sui vostri progetti futuri? E che vette vorreste raggiungere?

Mat Cable: Abbiamo nuove canzoni da imbastire, nuovi suoni da provare e tanti live da fare. Per ora il nostro futuro è considerare il presente: abbiamo un cd in uscita e dobbiamo concentrarci su quello. Portarlo in giro e suonarlo bene è la nostra priorità, farlo con successo è di certo il pilastro che sosterrà il nostro futuro. Come obiettivo, per ora, ci accontentiamo di poco ovvero una visibilità internazionale. Poi sappiamo tutti come va a finire: quando si raggiunge la vetta della montagna, si guarda subito a quella più alta.

 

Mat Cable - Logo

 

Contatti e Link utili

 

Concludiamo con il video del loro ultimo singolo: “You Like Me”.