lunedì 22 ottobre 2018
Ultime notizie

Napoli-Milan 3-2: Ancelotti rimonta Gattuso

l’autore della doppietta, Piotr Zielinski

 

Nel secondo anticipo della seconda giornata della serie A 2018/2019, un super Napoli ribalta i rossoneri grazie alla doppietta del polacco Piotr Zielinski e al gol vittoria di Dries Mertens. Gattuso contro Ancelotti, Higuain contro la sua ex squadra: al San Paolo è andata in scena una grandissima sfida che ha visto il maestro trionfare sull’allievo. L’allenatore rossonero ha assistito impotente alla risurrezione di Ancelotti in meno di un tempo: da 0-2 a 3-2. Il Milan manda in malora una vittoria che aveva tutte le possibilità di condurre in porto e si mangia le mani, il Napoli però, a parte il lunghissimo blackout della prima frazione e dei primi minuti della ripresa, merita un applauso: è l’ennesima prova che questa squadra non molla mai.

Rispetto alla sfida con la Lazio, il tecnico di Reggiolo ha cambiato soltanto il portiere: tra Karnezis e Ospina, alla fine l’ha spuntata l’estremo difensore colombiano. Il resto è stata la fotocopia della squadra che ha sbancato l’Olimpico, con attacco affidato ai tre tenori Callejon-Milik-Insigne e Mertens riserva di lusso pronto a subentrare e spaccare la partita. Al fischio d’inizio la grande differenza fra le due squadre era molto semplice: il Napoli si era già esibito una volta, a Roma, conquistando tre punti pesantissimi contro i biancocelesti di Simone Inzaghi, al termine di una prova opaca per la prima mezzora e molto più convincente dopo. Il Milan invece era un’incognita, più che negli interpreti, soprattutto nelle condizioni atletiche e nei risultati del lavoro tattico di Gattuso, che quest’ anno ha potuto iniziare a spiegare il suo calcio da luglio. Ebbene, i partenopei hanno avuto lo stesso atteggiamento di Roma: lenti e prevedibili in zona d’attacco e questo ha creato pochi problemi a Donnarumma nel primo tempo. Inoltre, mentre all’Olimpico la luce si è accesa a metà del primo tempo, questa volta il primo tempo è filato così senza nessuna fiammata da parte degli azzurri, con il risultato sullo 0-1, grazie ad uno splendido gol di Giacomo Bonaventura.

Nella ripresa i rossoneri hanno dato l’impressione di mettere un punto su questa sfida, quando dopo quattro minuti Calabria ha infilato Ospina con un diagonale rasoterra sul palo lontano. Ma, a rimettere in gioco il Napoli ci ha pensato Zielinski, su omaggio di Biglia, che ha perso un pallone sanguinoso in mediana, permettendo al polacco di prendere la mira e superare Donnarumma. Era la scossa che il Napoli stava aspettando. Infatti, da lì in poi il Milan ha continuato a perdere metri e l’ingresso di Mertens per Hamsik, con passaggio al 4-2-3-1 ha completato l’opera. Zielinski ha concluso la serata da protagonista al 22’ con il tiro al volo che ha portato gli azzurri al pareggio, e a quel punto i rossoneri non sono stati più in grado di opporre resistenza. Il gol della vittoria è arrivato all’80 minuto da Mertens su un cross di Allan che ha tagliato tutta l’area rossonera mettendo fuori causa anche Donnarumma. La partita è terminata con il risultato di 3 a 2 per la squadra di Ancelotti che sono così a punteggio pieno dopo due ostiche giornate di campionato e soprattutto dopo due grandiose rimonte. Il San Paolo può festeggiare: essere in svantaggio per un tempo e mezzo e poi tornare a casa con i 3 punti è una lezione importantissima nel calcio, perché ci fa capire che non bisogna mai mollare e vale la pena crederci fino alla fine.

Mario Ruggiero

Mi chiamo Mario Ruggiero, ho 24 anni, sono dottore in Scienze della Comunicazione. Amo far sentire la mia voce scrivendo, proprio per questo motivo ho deciso di farmi sentire tramite Linkazzato.it, in quanto giornale online molto innovativo che non ha alcuna sudditanza psicologica verso i poteri forti.