venerdì 19 ottobre 2018
Ultime notizie

Ancelotti dopo la batosta contro il Liverpool: “Brucia perdere così. Ma anche le figuracce servono”

Liverpool-Napoli: 5-0

Il tecnico del Napoli, Carlo Ancelotti, ha parlato così dopo la cinquina subita ai danni del Liverpool: “Perdere così da fastidio, ma la fiducia e l’entusiasmo ci sono e ci saranno. Ovviamente occorre un po’ di tempo prima per le cose diventino naturali”. Dunque, un Ancelotti che nonostante i 5 gol subiti, evita di fare drammi nel post-partita di Dublino e sottolinea a Sky sport: “Abbiamo impostato la partita cercando di giocarcela a viso aperto, credo ci serva fare così. Abbiamo mostrato delle difficoltà, specie all’inizio, abbiamo perso palla in uscita, ma stiamo cercando di fare cose a cui non siamo abituati in questo momento.”

Inoltre, il tecnico di Reggiolo aggiunge che nonostante ciò, alcune cose sono state comunque ben fatte, soprattutto a livello di idea di gioco. Infatti, come afferma Ancelotti, dopo il 2 a 0 la partita si è mantenuta in equilibrio, però ovviamente giocando a viso aperto contro la finalista dell’ultima Champions League, questi ultimi hanno avuto la possibilità di ripartire sempre in contropiede. Poi, il tecnico degli azzurri aggiunge: “Potevamo fare una partita più difensiva ma io non volevo farla, non ci serve, perché dobbiamo costruire anche contro una squadra come il Liverpool rischiando figuracce. Le figuracce è meglio farle ora che tra un mese”. 

Ovviamente, era scontato che il Liverpool fosse un’altra storia rispetto alle altre due amichevoli giocate contro Chievo e Carpi. Infatti, non c’è mai stata storia: la squadra di Klopp è passata in vantaggio al 4’ con una legnata di Milner, ha raddoppiato al 9’ con una capocciata di Wijnaldum e il quarto test stagionale degli azzurri è diventato un calvario. Gli uomini di Ancelotti hanno poi tenuto decorosamente il campo nella seconda metà del primo tempo, ma nella ripresa, dopo il 3-0 firmato da Salah e viziato da un fallo colossale di Mané su Albiol, il Napoli è crollato. Albiol ha sfiorato l’espulsione per proteste ed è stato sostituito per evitare guai. A stretto giro di posta, i due allenatori hanno piazzato dieci cambi nel giro di un minuto e questo ha ulteriormente affossato gli azzurri, colpiti prima da Sturridge, spietato nell’infilare in rete il pallone respinto da Karnezis, poi da Moreno, con uno splendido sinistro.

Il Liverpool, sconfitto 3-1 dal Real Madrid nella finale Champions di Kiev, si è rinforzato in estate, con investimenti pesanti. Infatti, i Reds hanno speso 200 milioni di euro per arruolare l’ex portiere della Roma, Alisson, Naby Keita, Fabinho e Shaqiri. E’ la sfidante ufficiale del Manchester City in campionato. E’ vicecampione d’Europa, ha quasi due settimane di lavoro in più nella gambe e il 12 agosto i Reds debutteranno in campionato all’Anfield contro il West Ham, ma al netto di tutte queste considerazioni e con il mercato ancora da completare, incassare cinque reti in un’amichevole internazionale non è una bella cosa per il Napoli. Questo risultato deve far riflettere tutto l’ambiente azzurro e soprattutto dovrebbe far capire al presidente Aurelio De Laurentiis che serve un top player per poter competere nelle tre competizioni di quest’anno.

Mario Ruggiero

Mi chiamo Mario Ruggiero, ho 24 anni, sono dottore in Scienze della Comunicazione. Amo far sentire la mia voce scrivendo, proprio per questo motivo ho deciso di farmi sentire tramite Linkazzato.it, in quanto giornale online molto innovativo che non ha alcuna sudditanza psicologica verso i poteri forti.