venerdì 16 novembre 2018
Ultime notizie

Quando lo sport è un esempio di vita. 2000 paratleti danno spettacolo al Collana

Lo sport, in quanto momento di aggregazione e condivisione, dovrebbe sempre ergersi su alcuni pilastri fondamentali, quali la felicità, lo spirito di gruppo ed il divertimento. In tal senso, l’evento che si è tenuto, allo stadio Collana, “Insieme nello Sport”, lo scorso weekend, ha rappresentato un momento di grande partecipazione emotiva. Più di 2000 paratleti, provenienti da ogni angolo della Campania, si sono esibiti nelle varie discipline, dal calcio, alla pallavolo, passando per il basket, fino al tiro con l’arco, lasciando a bocca aperta tutti coloro che hanno assistito alle performances.

In particolare, uno dei momenti più toccanti dello show, si è registrato con l’esercizio della “WheelChair Dance”,Danza in carrozzina”. Sulle note del Volo, di Arisa e delle hit latino americane, gli abili paratleti hanno sfoggiato numeri e coreografie perfette, degne di nota, pronte e servite per essere guardate e riguardate più volte. La forza d’animo di questi ragazzi è più forte di qualsiasi avversità e rappresenta un vero e proprio spot per la vita, così come dichiarato da Gabriele Cretoso, uno dei coach presenti all’evento e che ha riassunto perfettamente, lo stato d’animo di questi sportivi:” Sono veramente entusiasta di portare avanti un progetto impegnativo, ma ricchissimo di soddisfazioni, allo stesso tempo. Questi ragazzi, nonostante le numerose difficoltà, dimostrano sempre ottimismo e positività. Non ho mai sentito uno di loro lamentarsi e/o dire non ce la faccio, non sono all’altezza. Questi ragazzi sono un vero e proprio esempio di sacrificio, impegno, dedizione, ma soprattutto passione. Sono incontentabili sognatori e riescono sempre a raggiungere e toccare vette altissime. Sono un vero e proprio esempio per tutti noi”.

In una società che sogna sempre di meno, abbiamo davvero bisogno di assistere ad eventi del genere che coinvolgono e toccano le corde del cuore, ma dobbiamo imparare anche ad esternare le emozioni, perché alla fine, i veri disabili siamo noi, che ci arrendiamo dinanzi al primo ostacolo presente lungo l’arduo cammino della vita. Chapeau!

Christian Corda

Dottore in Scienze della Comunicazione, amo affrontare tematiche d'interesse sociale e prestarmi al servizio della collettività.Ho deciso di far sentire la "mia" voce in Linkazzato.it perché è un giornale innovativo e realista che non mostra "sudditanza psicologica"verso poteri provenienti dall'alto.