lunedì 17 dicembre 2018
Ultime notizie

La musica di Blandizzi approda all’archivio storico di Napoli

i manifesto blandizziL’Archivio Storico di Napoli ospita la musica d’autore in versione Rock.
Blandizzi incontra il suo pubblico nei club in una dimensione più raccolta e diretta. Le sonorità dell’esordio evolutesi durante la densa e lunga carriera dell’artista saranno la traccia del concerto che il cantautore partenopeo terrà all’Archivio Storico giovedì 12 febbraio 2015 alle ore 22:30. Sonorità rock l’hanno visto, infatti, agli inizi degli anni ’90 vincere, tra gli altri, il Grammy con “Cercasi esorcisti” e restano una componente imprescindibile della sua espressione musicale d’autore come si evince dai suoi album successivi, tra i quali, “Il mondo sul filo” e “Abbiccì” in cui brani come “Energia”, “Fuori dal mondo” “Meglio del Paradiso” palesano, tra altri brani di diverso tessuto ritmico, la sua anima rock sempre vivida e vigorosa.

Al di là delle sonorità precipue è nato l’incontro musicale con il bluesman americano Dirk Hamilton e il loro duetto per il brano del cantautore “Siamo lontani”. Un’ispirazione più rock anche nella sua filastrocca “Abbiccì” che con il riff di chitarra “Come As You Are” omaggia i Nirvana e Kurt Cobain. Il poliedrico cantautore che sta attualmente ultimando anche il suo nuovo album, vanta numerose partecipazioni a prestigiose manifestazioni e trasmissioni televisive dal Midem di Cannes al Premio Rino Gaetano, al Festival di Primavera, Roxy Bar e il Girofestival tra gli altri. Con lui sul palco dell’Archivio del Rock: Claudio Romano alla batteria, Davide Afzal al basso e Luigi Stazio alla chitarra.

Giuseppina Dell'Aria

Giuseppina Dell’Aria vive a Napoli. Scrittrice, poetessa, coautrice dell’Enciclopedia degli scrittori inesistenti 2.0 (Homo Scrivens 2013) e dei romanzi collettivi La vera bellezza (Boopenled 2010) e Serial Novel (Homo Scrivens 2014).
È presente con racconti e poesie in antologie di autori diversi tra cui Cara Alda ti scrivo (Ursini editori 2010), Alchimie e linguaggi di donne (Photocity 2012) e Napoli in cento parole (Perrone 2014). È scrittrice anche di testi teatrali.