lunedì 17 dicembre 2018
Ultime notizie

Il terribile caso di Ibrahim Manneh – se il razzismo uccide

Terribile risveglio, stamattina, sui social. Dal post della pagina facebook di Ex OPG Occupato – Je so’ pazzo risulta che Ibrahim Manneh, ragazzo africano, del Gambia, di 24 anni, sia morto stanotte all’ospedale Loreto Mare, a Napoli. Sembra che sia morto di peritonite, ma le cause del decesso sono vaghe.

Ibrahim Manneh parlava 5 lingue e aiutava spesso a tradurre le informazioni ad altri rifugiati e ai ragazzi appena arrivati nei CAS.

Una cronaca dettagliata dei fatti, riportata come denuncia alla Questura di Napoli, si può leggere nel link allegato. Al ragazzo sarebbero stati negati ripetutamente i soccorsi (da un tassista e dai carabinieri) e sarebbe arrivato al Loreto Mare in gravi condizioni di salute.

Viene chiesto, pertanto, denunciato l’accaduto, il sequestro della cartella medica e la verifica di eventuali ipotesi di reato.

Se le autorità daranno ragione agli amici e ai parenti che hanno sporto denuncia, significherà che Ibrahim è morto per colpa del razzismo e della malasanità, e che probabilmente questa tragedia si sarebbe potuta evitare.

Oggi, martedì 11 luglio, alle 10:30, la conferenza stampa al Loreto Mare relativa all’accaduto. 

Link: https://www.facebook.com/exopgjesopazzo/posts/1156243884482273?pnref=story

Erika Chiappinelli

Redattrice at Linkazzato.it
Erika Chiappinelli, nata a Napoli, laureata in Lingue e Letterature straniere all'Università degli Studi di Napoli L'Orientale, attualmente lavora come guida turistica. Ha trascorso un periodo a Berlino come studentessa Erasmus, al termine del quale ha deciso di tornare nella sua amata Napoli. Si è recentemente avvicinata alla scrittura giornalistica e, appassionata di musica africana e di fotografia, vorrebbe intraprendere la carriera di fotoreporter.