venerdì 16 novembre 2018
Ultime notizie

Tutte le nomination del Premio Tenco 2014: Napoli per qualità e quantità è magistralmente rappresentata

premio-tenco-targhe-2013-vincitori-appino-basile-fabiAnniversario importante per la rassegna della canzone d’autore di Sanremo, giunta alla quarantesima edizione e sempre in prima fila per la tutela e la massima diffusione della produzione cantautorale italiana. Dopo le serate sanremesi al teatro Ariston, dal 2 al 4 ottobre, serate tutte sold out, in cui tanti artisti contemporanei hanno ricordato il lavoro e la vita di Luigi Tenco uno degli artisti italiani più importanti della storia, con la grande tematica de “l’arte è Resistenza”, il premio Tenco passa alle votazioni ufficiale per i migliori lavori discografici del periodo  1 agosto 2013 –  31 agosto 2014. Quest’anno le targhe Tenco, il premio più ambito della canzone d’autore italiana, saranno assegnate da una foltissima giuria composta da giornalisti e critici musicali che supera i 200 giurati. Anno di cambiamenti il 2014 per quanto riguarda il sistema di voto, i giurati esprimeranno le loro preferenze per ogni categoria su un’ampia rosa di candidature, preselezionate da una commissione più ristretta.Nel primo turno, che si concluderà il 19 ottobre,  indicheranno tre preferenze, nel secondo ne esprimeranno una sola e i finalisti  limitati a cinque candidati  per categoria, andranno a contendersi il premio che sarà consegnato, come di consueto, il 6 dicembre a Sanremo.

La grande novità rispetto agli ultimi anni, è la reintroduzione della categoria “Miglior canzone dell’anno” che va ad affiancarsi alle altre quattro categorie che sono: Disco in assoluto dell’anno, Disco di interprete, Opera prima, Disco in dialetto (di cantautore). In quest’ultima categoria, tante sono le candidature e variegate le proposte dei lavori discografici partenopei del periodo interessato. Nomi importanti come 99 Posse, Enzo Avitabile Music life O.s.t, Francesco Di Bella, Enzo Gragnianiello, Foja fanno ben sperare che il premio possa ritornare alla città di Napoli. Per la lista completa delle candidature disco in dialetto e per tutte le altre categorie si può consultare il sito ufficiale clubtenco.it alla sezione candidature: http://clubtenco.it/candidature/

Antonio Tarallo

Classe 1988, studente a tempo indeterminato. Amante della poesia e della narrativa. Studioso di lingua italiana e appassionato del processo storico sull’evoluzione della Lingua e dei dialetti d’Italia.
Vincitore di decine di concorsi letterari su tutto il territorio nazionale e presente in diverse antologie di poesia e narrativa contemporanea.
Sognava di diventare uno dei due, indifferentemente, tra Woodward e Bernstein ma poi si è ricordato che in Italia non c’era alcun presidente Nixon.