martedì 3 Settembre 2019
Ultime notizie

In Europa si vola ai quarti

Grande soddisfazione in settimana per il calcio italiano. L’Europa apre le porte dei quarti a due squadre italiane che passano il turno delle rispettive competizioni. La Juventus di Allegri martedì ha compiuto l’impresa: una spettacolare remuntada, ad opera del portoghese CR7, autore della tripletta vincente che ha ribaltato il risultato dell’andata contro l’Atletico Madrid. Nelle mura di casa, non solo Ronaldo è stato l’immenso protagonista e trascinatore, ma anche gli altri compagni, con grande impegno, hanno dato vita ad una performance di grande livello, facendo ben sperare per gli scontri futuri del torneo.

Meno brillante, ma allo stesso tempo efficace, la prestazione di giovedì scorso dei partenopei alla Red Bull Arena di Salisburgo. Con l’appagante 3 a 0 dell’andata, alla squadra di Ancelotti è bastato giocare solo il primo quarto d’ora. Dopo il gol di Milik al 14’, sufficiente a mettere al sicuro il passaggio del turno, i partenopei hanno tirato i remi in barca permettendosi di perdere anche 3 a 1. È da rilevare però che il Napoli ha giocato con una difesa raffazzonata, con Luperto e Chiriches centrali al posto di Koulibaly e Maksimovic squalificati, e addirittura a quindici minuti dalla fine, Hysaj è finito difensore centrale in sostituzione di Chiriches, obbligato ad uscire dal campo per un infortunio muscolare.

Finiti gli entusiasmi per i traguardi appena raggiunti, venerdì, dall’urna di Nyon, sono stati definiti i nuovi accoppiamenti di Champions e di Europa League. Per il prossimo turno di Champions, il 10 aprile, i bianconeri incontreranno ad Amsterdam gli olandesi dell’Ajax che hanno eliminato i blancos del Real Madrid.

Mentre tra le otto squadre ancora in corsa per l’Europa League, il Napoli ha pescato l’Arsenal di Emery. Il primo incontro si terrà all’Emirates di Londra l’11 aprile mentre il ritorno al San Paolo è previsto il 18 aprile, dopo una settimana. Un avversario molto forte, assieme al Chelsea di Sarri, fra quelli che il Napoli avrebbe potuto incrociare. Si tratterà quindi di una verifica sullo spessore e sulle qualità raggiunte dalla squadra azzurra. Due soli i precedenti tra Napoli ed Arsenal che si sono affrontate con un successo per parte. Ma i precedenti del tecnico azzurro sono migliori: nella sua carriera li ha battuti 5 volte su 8 incontri, con un pareggio e due sconfitte e noi ci affidiamo ad Ancelotti ed alla sua esperienza.

Rosa Maria Testa

Appassionata del Napoli e della città. Laureata in Giurisprudenza, lavoro presso l'Università "L. Vanvitelli" ma amo confrontarmi con nuove sfide: se lo pensi, lo puoi fare.

Latest posts by Rosa Maria Testa (see all)