lunedì 17 dicembre 2018
Ultime notizie

Napoli, carne avariata destinata al ristorante cinese

rotten-300x201Napoli, bloccato ieri un camion carico di carne avariata e piena di vermi in via Marina, la merce era destinata ad arrivare in uno dei tanti ristoranti cinesi della zona, per essere eventualmente ripulita e cucinata. Il carico è stato subito sequestrato dalla Polizia ed è stato individuato subito il destinatario. Erano più di 35 i chili di carne in condizioni inimmaginabili che gli agenti hanno rinvenuto durante la perquisizione del camion. Il prodotto veniva trasportato senza le necessarie e obbligatorie precauzioni alimentari imposte dall’Asl. Cinque persone sono state multate e la carne è stata subito spedita all’istituto di zooprofilassi di Napoli per essere sottoposta ad ulteriori esami che ne verificheranno la condizione e la presenza di batteri importanti. La carne di bovino e suino era tenuta in sacchetti di plastica e a temperature sbagliate. Il blitz della Polizia presso il ristorante cinese ha rivelato mancanza di norme igieniche e diversi cibi precotti e preparati conservati in malo modo in bacinelle, contenitori di plastica e vassoi senza nessuna copertura. L’allarme è scattato quando un poliziotto fuori servizio aveva notato camminando in macchina un camion da cui scaricavano pezzi di carne avariata e di un colorito non normale. I pezzi erano molto grossi e un gruppo di orientali si accingevano a scaricare velocemente il carico. Subito sono arrivate le autorità sul posto, e anche i medici necessari per effettuare le valutazioni in loco sui prodotti avariati. E’ scandaloso, pensare che i clienti di un ristorante, possano pagare per mangiare del cibo che potrebbe essere anche la causa di pericolose malattie per la salute. Bisogna intensificare i controlli, perché spesso per risparmiare tanti ristoratori orientali, ma non solo, sono pronti a tutto, anche ad accettare di comprare carichi di merci avariate, senza avere il minimo senso di colpa e di responsabilità verso il servizio prestato. Anche mangiare è diventato un rischio, bisogna fidarsi o non fidarsi, questo è il dilemma oggi.

Carmela Bifolco

Carmela Bifolco, laureata inScienze della Comunicazione e diplomata in Web Design. Libera professionista opera come Web Content Editor freelance e consulente grafica e pubblicitaria dal 2001. Autrice di Web Design 2.0, scrive e collabora con numerose realtà lavorative e redazioni online. Blogger per professione, ma soprattutto per passione, gestisce vari blog e siti personali, informativi e ricreativi, integrandoli perfettamente con i nuovi Social Network con l’obiettivo di aumentare la propria comunità virtuale. L’entusiasmo e la voglia di fare, le permettono di entrare in contatto con esperienze stimolanti e variegate che le fanno abbracciare realtà sempre più disparate e le permettono di proporre sempre nuove idee e soluzioni utili ai suoi utenti.