martedì 11 dicembre 2018
Ultime notizie

Il Cardinale Sepe inaugura “La Casa del Sole”

NAPOLI – Domani, Venerdi 24 Giugno il Cardinale di Napoli Crescenzio Sepe inaugurerà alle ore 18.00 presso la Fondazione Istituto Antoniano di Portici “La Casa del Sole”, una casa famiglia per giovani ed adulti con differenti disabilità, e privi di un adeguato sostegno familiare:
Intendiamo offrire un orizzonte concreto sia alle famiglia che cercano una soluzione al ricovero ed alla sistemazione dei loro familiari disabili, sia a coloro che sentono la necessità di allontanarsi temporaneamente da casa per trovare una struttura idonea che possa ospitare i loro figli disabili”. Così commenta la “Fondazione Istituto Antoniano” di Portici (Napoli) la quale si è fatta carico della realizzazione della struttura anche grazie ai fondi regionali del PO FESR 2007/2013. Il ruolo delle Case famiglia diventa sempre più importante in quei contesti cittadini -soprattutto in quei quartieri a rischio – dove le condizioni di degrado ed abbandono in cui vivono i più deboli peggiorano anno dopo anno. Disabili, ragazzini a rischio, anziani abbandonati a se stessi e tutti coloro che non riescono ad affrontare le difficoltà della vita sono i soggetti principali che queste realtà cercano -non senza tante difficiltà- di proteggere e tutelare attraverso tante attività di recupero culturale e sociale. La Mission della “Casa del Sole” è quella di offrire accoglienza e supporto alle persone più fragili, giovani ed adulti con disabilità che hanno perduto o non hanno mai avuto il sostegno dei propri familiari. Al momento la struttura ospita 2 giovani disabili, ma a breve potranno essere ospitate fino a 9 persone con differenti disabilità, prive al momento o in maniera definitiva di un adeguato sostegno familiare.

Testo e foto copertina © Claudio Menna | All rights are riserved.

Crescenzio Sepe, Cardinale di Napol. © Claudio Menna, Napoli 2015.

Crescenzio Sepe, Cardinale di Napoli.
© Claudio Menna, Napoli 2015.

Claudio Menna

Claudio Menna(Italy, 1985) is a documentary photographer based in Naples.
Architect , after a graduation at the Federico II University .

In the 2012 he starts the project called “ La Ciudad de D10S “ , a journey through his city , a photographic narration who acts the reality, the miseryandthe beauty of the most popular district in Naples.
Through movements, devotdness symbols and unmistakable signs of tradition, he find life and beauty in the contradictory reality of his city, intercepting those slow times exemplary in that areas.

In January 2015 he founds with his friend Gaetano Fisicaro , Magma Photo CollectiveandMAG'zine , a magazine of documentary photography.

Actually he’s working on maintheme of blindness, inside an institute who accommodates children with visual and psycho-physical pathologies, and his writing a book with the participation of female prisonersof the Pozzuoli Penitentiary with photos , storytales and poems.

His works are published on several nazional and international magazines.

Claudio Menna (1985)
è un fotografo documentarista con sede a Napoli.
Architetto, dopo una laurea presso l'Università Federico II.

Nel 2012 inizia il progetto "La Ciudad de D10S", un viaggio attraverso la sua città; un racconto fotografico che narra la realtà, la miseria e la bellezza dei quartieri più popolari di Napoli.
Attraverso movimenti, simboli di devozione e segni inequivocabili di tradizione, scopre la vita e la bellezza nella realtà contraddittoria della sua città, intercettando quei tempi lenti tipici nelle sue aree di studio.

Nel gennaio 2015 fonda con l'amico Gaetano Fisicaro, Magma Foto collettiva e MAG'zine, una rivista di fotografia documentaristica.Attualmente il suo impegno è rivolto a problematiche sociali quali le disabilità visive, collaborando all’interno di un istituto. I suoi progetti sono pubblicate su numerose testate e magazine nazionali ed internazionali.