mercoledì 2 Dicembre 2020
Ultime notizie

Archivi dell'autore: Francesca De Grazia

Son contento di morire ma mi dispiace!

“Oggi è un buon giorno per morire“, dicevano gli Indiani d’America, andando incontro all’inesorabile fluire dell’esistenza umana con disarmante orgoglio e spregiudicata consapevolezza. E non hai avuto paura di lasciarci ... Continua a leggere »

SOGNARE LA VITA, VIVERE UN SOGNO, CANTARE PER NON VIVERE NIENTE

Oggi Rino Gaetano compie settant’anni! Un artista nato postumo e consegnato alla modernita’ con largo anticipo sui tempi, perché i giovani continuano a cantare le sue canzoni, molte delle quali ... Continua a leggere »

Addio alla ribelle gioiosa di Saint-Germain-des-Prés

Volitiva, esigente, ambiziosa, passionale, libertaria. Si è spenta a 93 anni nella sua casa di Ramatuelle la Calliope dell’esistenzialismo francese, la cantante e cabarettista Juliette Greco. Nata a Montpellier nel ... Continua a leggere »

La memoria di ogni uomo è la sua letteratura privata

Qualcuno ha scritto che “i nostri atti ci seguono“, e forse pensava ad un parziale risarcimento per quanto, durante la nostra vicenda umana, riusciamo a dare o a fare. Credo ... Continua a leggere »

Di tutto quanto è scritto io amo solo ciò che uno scrive col sangue

Ho sempre pensato che quando si scrive si è costretti a guardarsi dentro, in quanto si è soli con se stessi, si sente il proprio respiro, si vedono le immagini ... Continua a leggere »

Bentornati a teatro. Dove tutto è finto ma niente è falso.

La lieta novella è giunta: lunedì 6 luglio, dopo una lunga assenza imposta dal Covid-19, le porte del Teatro alla Scala saranno spalancate al pubblico; gli amanti della lirica, del ... Continua a leggere »

FELICE CHI E’ DIVERSO, ESSENDO LUI DIVERSO.

Non avevo mai avuto il coraggio di guardare interviste rilasciate da Ezio Bosso prima della sua malattia, perché ero consapevole di possedere una sensibilità troppo acuta da non lasciarmi coinvolgere ... Continua a leggere »

E poi, il nulla. Forse solo… il rumore del silenzio.

Lo sguardo ragionato e pacato tipico dei poeti, la fragilità di un animo incline alle verità più accecanti, la compostezza di chi ha fatto della meditazione buddista il suo vademecum ... Continua a leggere »

QUANDO MUORE UNO SCRITTORE SIAMO TUTTI PIU’ SOLI

La morte è sempre orribile, ma quando a morire è uno scrittore o un poeta, un artista, lo è ancora di più perché pone fine a un pezzo di quella ... Continua a leggere »

SPEGNETE LA TV, ACCENDETE LA LIBERTA’!

La televisione è maestra, a volte cattiva, ma in modo non prevedibile; la televisione intesa come strumento di condizionamento dei cervelli, di omologazione dei gusti, nonché come veicolo straordinario per ... Continua a leggere »