venerdì 16 novembre 2018
Ultime notizie

“Napoli, vinci lo scudetto”. Il desiderio di Paolo Cannavaro

CANNAVARO-24325235

Certi amori non finiscono mai. Lo sa bene, Paolo Cannavaro, difensore, solo sulla carta del Sassuolo, ma con il cuore rivolto, sempre verso Napoli.  Sin dal suo esordio, nel lontano 2006/2007, lo “scugnizzo” napoletano, entrò nel cuore dei tifosi partenopei, non solo per le indiscusse doti calcistiche, ma soprattutto per l’affetto, mai celato e sempre manifestato nei confronti, della “camiceta” azzurra. Proprio per questo, quando due anni e mezzo fa, Cannavaro, venne accantonato, dal progetto, fallimentare, di Rafa Benitez, si percepì una strana aria, in quel di CastelVolturno, quasi come se l’ombra, dell’atleta, Paolo, rappresentasse, una presenza costante nello spogliatoio.

Ed oggi, a distanza di due anni, di insuccessi e delusioni, nel momento in cui il Napoli, ed i napoletani, nonostante il piccolo passo falso di Torino, stanno letteralmente vivendo un sogno, ecco che non può mancare il “supporto”, del tifoso, del leader, fuori dal campo, pronto a spingere, in qualsiasi modo, la propria squadra preferita, alla realizzazione di un qualcosa di magico.  Infatti, l’ultimo video, postato da Cannavaro, ci mostra, una versione, del difensore napoletano, del tutto nuova: il Cannavaro tifoso. Riprendendo un celebre coro, della Curva B, lo vediamo cantare, a squarciagola, il seguente testo: “Te lo dico con la voce, te lo dico forte ancor, questa maglia è la mia vita, bianco azzurro è il mio color.  Nella mente un ideale, nel mio cuore una passione.  Forza lotta e non mollare, torna ad essere campion”.  Insomma un ulteriore prova, che il cuore di Paolo, non si è mai allontanato, dalle pendici del Vesuvio.

Di seguito, riportiamo il video dell’esibizione sonora:.

Christian Corda

Dottore in Scienze della Comunicazione, amo affrontare tematiche d'interesse sociale e prestarmi al servizio della collettività.Ho deciso di far sentire la "mia" voce in Linkazzato.it perché è un giornale innovativo e realista che non mostra "sudditanza psicologica"verso poteri provenienti dall'alto.