venerdì 19 Aprile 2019
Ultime notizie

Tutti gli attimi di Hans

Debutta Sabato 9 Marzo alle ore 21 al Teatro Madrearte, a Villaricca, “Tutti gli attimi di Hans”, spettacolo ispirato a Opinioni di un Clown, celebre romanzo tedesco di Heinrich Böll.
È probabilmente un’occasione unica quella di vedere a teatro, nella periferia napoletana, un classico della letteratura post-bellica tedesca.

Quella di
Hans e Maria è una storia d’amore. Sospesa, imperfetta, assoluta. Appartenente
a quella razza di amori destinati ad interrompersi e a trovare posto tra le
cose che non sono più accadute. Ma le cose non accadute, è inevitabile, ci
lasciano dentro segni indelebili.

Così Hans
rincorre Maria, le sue tracce lo conducono in una ragnatela di pregiudizi della
quale lei stessa è prigioniera consenziente. Hans non ha armi per liberarla, se
non la sua dissacrante ironia: è un clown e mettere a nudo i vizi dell’uomo è
il suo mestiere.

Lo
spettacolo mescola presente e passato di una storia che non avrà mai futuro, e
in questo continuo scarto temporale Hans trova ragioni e verità di cui aveva
sempre sospettato, ma che ora finalmente vede con chiarezza.

In scena
Francesca Iovine nei panni di Maria e in quelli di Hans Antonio Vitale, che
firma anche la regia dello spettacolo, scritto da Angelo Callipo. Assistente
alla regia è invece Santa Verde. Le voci fuori campo sono di Giovanni del Prete
e Santa Verde.

La vita non
è che un incastro di attimi, a ognuno di noi il compito di collezionarne quanti
più possibile.

TUTTI GLI ATTIMI DI HANS

di Angelo Callipo

liberamente ispirato a Opinioni di un Clown di H.
Böll

con

Francesca Iovine

Antonio Vitale

Regia

Antonio Vitale

Supervisione Artistica

Angelo Callipo

Assistente alla regia

Santa Verde

Voci Off

Giovanni Del Prete

Santa Verde

Sabato 9
Marzo  ore 21

Arianna Esposito

Direttore responsabile Linkazzato at Linkazzato
Giornalista pubblicista dal 2012, una laurea in sociologia e una sconfinata passione per l’universo delle parole, bilanciata da una certa avversità per quello dei numeri. A chi mi chiede dove ho lasciato il filo, rispondo che il filo, quello del discorso, raramente lo perdo.

Latest posts by Arianna Esposito (see all)