venerdì 26 Aprile 2019
Ultime notizie

Sassuolo-Napoli 1-1: Insigne risponde a Berardi

Al Mapei Stadium di Reggio Emilia, la partita tra il Sassuolo dell’ex De Zerbi e il Napoli di Ancelotti si sblocca nella ripresa con una conclusione di Berardi deviata da Luperto. Poi, a pochi minuti dalla fine della gara, il capitano Lorenzo Insigne sfruttando un errore di Magnanelli, ha pareggiato i conti. Gli azzurri scivolano a -18 dalla Juve,ed ora hanno solo 6 punti in più del Milan di Gattuso.

L’autore del gol del pareggio per il Napoli, Lorenzo Insigne (Francesco Pecoraro/Getty Images)

Il campo del Sassuolo rischia di diventare una sorta di maledizione, per il Napoli. Il pareggio odierno per 1-1 è il quarto risultato consecutivo senza il bottino pieno in casa dei neroverdi. Infatti, l’ultimo successo esterno al Mapei Stadium risale alla stagione 2014-2015, quando Callejon risolse la sfida terminata 0-1.
Poi una sconfitta inflitta da Floro Flores e Sansone nel 2015-2016 (rete azzurra di Hamsik) e due pareggi (2-2 e 1-1), nel 2016-2017 e nel 2017-2018. Tra l’altro, proprio la gara dello scorso anno avvicinò ulteriormente la Juventus allo Scudetto.

Ma l’impressione è che Carlo Ancelotti punti tutto sull’Europa League. Infatti, ll suo Napoli, che ha vinto solo in una delle ultime cinque giornate di campionato (3 pareggi con Fiorentina, Torino e Sassuolo e un ko con la Juventus), ha affrontato gli emiliani con un poker d’assi parcheggiato in panchina. Infatti, tra Milik, Zielinski, Fabian Ruiz e Callejon, solo l’attaccante polacco ha preso parte alla partita, entrando al 66′ per provare a rimontare il gol di Berardi che aveva sbloccato il risultato.

Adesso la classifica del Napoli non si guarda più tanto in funzione del distacco dalla Juve, che è a +18, ma dai punti che lo separano dalle inseguitrici: Milan e Inter sono rispettivamente a -6 e -7. Quindi, il derby di Milano interesserà da vicino anche e soprattutto gli azzurri che nella prossima giornata ospiteranno l’Udinese. Certo non quanto l’Europa League, ma un occhio vigile su San Siro arriverà anche dai tifosi partenopei. Questo perché se fino a qualche settimana fa i primi due posti della Serie A sembravano blindati, adesso è sicuramente più saldo il primo posto della Juve che il secondo del Napoli.

Mario Ruggiero

Mi chiamo Mario Ruggiero, ho 24 anni, sono dottore in Scienze della Comunicazione. Amo far sentire la mia voce scrivendo, proprio per questo motivo ho deciso di farmi sentire tramite Linkazzato.it, in quanto giornale online molto innovativo che non ha alcuna sudditanza psicologica verso i poteri forti.