sabato 17 novembre 2018
Ultime notizie

Pizza all’acqua di mare: sana e genuina

lapizzanapoletanaIl sale manca nelle vostre cucine? Il problema è risolto, grazie alla nuova iniziativa intrapresa dal pizzaiolo Guglielmo Vuolo, pizzaiolo napoletano. Vediamo di cosa si tratta. A Napoli già molte pizzerie utilizzano nelle loro pizze un impasto costituito da acqua di mare. Sì, una cosa tanto innovativa quanto impegnativa perché la creazione di questa pasta consiste in una tecnica abbastanza complessa, che richiede più di 20 ore di lievitazione. Ma allora come possiamo procurarcela? Ebbene non si tratta dell’ acqua di mare che si può raccogliere sulle coste poiché è utilizzata a uso puro e alimentare. Vuolo si è occupato appunto del benessere alimentare eliminando il sale da cucina che contiene cloruro di sodio, dannoso per la salute e sostituendolo con una preparazione più leggera. Si è scoperto inoltre che l’acqua di mare non è utilizzata solo per la preparazione delle pizze ma anche per cucinare i piatti tipici della tradizione gastronomica di Napoli, consentendo così la riscoperta dei gusti autentici e degli ingredienti puri e genuini della nostra terra.