venerdì 16 novembre 2018
Ultime notizie

Lib(e)ro Scambio 2015: “l’oasi della felicità” per gli studenti universitari

libero-scambio-700x359

Una bellissima iniziativa incoraggia numerosi studenti universitari, alle prese,  con pesanti carichi di studio. Infatti, anche quest’anno, dopo il successo delle precedenti edizioni, torna “Lib(e)ro Scambio”, l’evento che offre agli universitari, la possibilità di far parte, di una densa rete sociale, favorendo lo scambio dei materiali didattici e delle dispense. L’obiettivo, che si propone di raggiungere, la proposta, consiste nel “semplificare”, la preparazione, in vista degli esami, mediante un sistema diretto e partecipativo. Gli studenti potranno presentare i propri appunti, presso il Bus Itinerante dell’Informagiovani, che sarà attivo, per  due venerdì, 20 e 27 novembre, dalle ore 11 sino alle 18, rispettivamente presso il Campus Monte Sant’Angelo e Piazza del Gesù. L’idea, promossa dall’Assessorato ai Giovani del Comune di Napoli, e realizzata, grazie alla partnership, con l’Unione Degli Universitari, ViviUnina e Publipeas, è compresa tra le innumerevoli attività, svolte,  dalla Rete Informagiovani. Inoltre, nell’era della proliferazione tecnologica, Lib(e)ro Scambio, sarà ampliato anche sulle piattaforme online, rendendo fruibili, sul proprio indirizzo internet, http://www.informagiovani.it/, in maniera digitalizzata, tutti i documenti, che saranno raccolti,  dal Bus Itinerante dell’Informagiovani. Un “concept”, estremamente affascinante, che si rivolge a tutti: è qui che si distingue, meritatamente, la trovata geniale di “Lib(e)ro Scambio”, che finalmente, mette a disposizione, di una vasta utenza, strumenti concreti, per ampliare le proprie conoscenze.

Per ulteriori informazioni, si rimanda alla consultazione del sito web, oppure alla seguente mail: sportelloformazione@informagiovani.napoli.it.

Christian Corda

Dottore in Scienze della Comunicazione, amo affrontare tematiche d'interesse sociale e prestarmi al servizio della collettività.Ho deciso di far sentire la "mia" voce in Linkazzato.it perché è un giornale innovativo e realista che non mostra "sudditanza psicologica"verso poteri provenienti dall'alto.