sabato 6 Giugno 2020
Ultime notizie

Le Interviste di Nick – Flaming

Le Interviste di Nick - Logo

Primo appuntamento di Febbraio con le “Interviste di Nick“ e la sua rubrica per artisti emergenti. Dopo aver terminato gennaio con la speciale intervista doppia autore/cantante dedicata a Patrizia Kolombo e Salvo PB, torniamo nel panorama dedicato alle band e soprattutto a quelle di stampo rock. Facciamo un salto a Milano per incontrare i Flaming.

Da qualche anno nei paraggi e in attività nel milanese, solo di recente hanno dato il via alla loro attività compositiva e lo scorso Dicembre ci hanno presentato il loro primo singolo di estrema validità “Not So Close to You“. Domani invece, Venerdì 7, vedrà l’uscita il secondo singolo, dal titolo “Rock The World Again“. Entrambi i lavori anticipano de loro primo album, che vedrà la luce per la prossima primavera.

Andiamo dunque a testare i Flaming, sempre ovviamente attraverso le nostre 10 domande.

Scopri link e contatti utili alla fine dell’intervista

1) Iniziamo parlando del vostro background artistico: com’è iniziato il vostro percorso nel mondo della musica e siete diventati la band che siete oggi?

Flaming: Abbiamo iniziato ascoltando tutti i sottogeneri del rock, punk e per alcuni di noi anche del metal. Ovviamente abbiamo anche spaziato in ogni altro tipo di genere musicale, che ci ha portati a concepire la band e il sound che c’è oggi.

2) Come avete scelto il nome Flaming?

Flaming: Il nome Flaming è nato da una serata di brain-storming e nel momento in cui è stato suggerito questo nome è piaciuto a tutti, sia per la sua semplicità che per l’impatto che possiede. Inoltre ci piaceva poter avere dei richiami da due grandi gruppi del passato.

3) Ci sono artisti che vi hanno influenzato o ispirato?

Flaming: Sono molti gli artisti che ci hanno ispirato, ci dilungheremmo troppo a elencarli tutti, ma possiamo elencare i principali: Beatles, Pink Floyd, Led Zeppelin, Queen, AC/DC, Foo Fighters etc. Insomma, il grande rock dagli anni 60 a oggi.

4) Come definireste voi e la vostra musica?

Flaming: Ci definiremmo come un gruppo di amici con una forte passione in comune, e hanno deciso di provare a esprimerla insieme.

5) Quanto pensate sia importante avere una forte identità musicale?

Flaming: Per una band è importantissimo avere un proprio sound, perché definisce la propria identità. Per noi è stato essenziale aver trovato un’intesa tale che ci ha permesso di trovare un nostro timbro, una vostra voce.

6) Parliamo di “Not So Close to You”, il vostro primo singolo? Cosa potete dirci su questo pezzo?

Flaming: “Not So Close to You” è il nostro primo singolo, è un brano che parla di un disagio dovuto a comportamenti scorretti da parte di una persona che non viene specificata. A chi non è mai successo di non voler stare troppo vicino a una persona la quale compagnia è poco gradita? È inoltre una delle prime canzoni che abbiamo scritto insieme, si può definire dunque la nostra origine.

7) Venerdì 7 uscirà il vostro secondo singolo, “Rock the World Again”. Potete darci qualche anticipazione?

Flaming: “Rock The World Again” è un brano molto incisivo e diretto. Il messaggio sembra essere abbastanza chiaro dal titolo… non vorremmo spoilerare troppo.

8) Cosa provate quando fate musica?

Flaming: Per noi è un momento di sfogo e di comunicazione. Sfogo perché ci isoliamo dai problemi che circondano la vita di ognuno, riuscendo a comunicare un messaggio che a parole risulterebbe difficile da esprimere.

9) C’è qualche artista con il quale vi piacerebbe o vorreste avere l’onore di collaborare?

Flaming: Ci piacerebbe poter collaborare con svariati artisti e/o produttori. Se ne dovessimo scegliere uno in particolare attualmente diremmo: Paul McCarteny.

10) Quali sono i vostri progetti futuri? E che vette vorreste raggiungere?

Flaming: I progetti futuri sono quelli di suonare la nostra musica il più possibile e anche fuori dall’Italia. Le vette da raggiungere sarebbe sciocco, per noi, guardarle adesso, dunque le fisseremo lungo il nostro percorso. Magari alla prossima intervista potremo dirvene qualcuna in particolare.
Grazie a tutti per averci letto, continuate a seguirci e a supportarci!!

Contatti e Link utili

Terminiamo ascoltando il loro primo singolo “Not So Close to You“. Clicca qui per il video ufficiale!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: