giovedì 2 Luglio 2020
Ultime notizie

Le Interviste di Nick – Chiara Lena

Le Interviste di Nick - Logo

Finisce anche il mese di Maggio per la rubrica delle “Interviste di Nick” dedicata ad artisti emergenti italiani. Nello scorso appuntamento, abbiamo fatto la conoscenza del rapper Jorys, del collettivo Psycho Club. Questa volta, abbiamo nuovamente una talentuosa e giovane cantante pop: Chiara Lena.

Proveniente d Busto Arsizio e di soli 22 anni, inizia il suo percorso fin da piccola, ma solo dopo la maggiore età si dedicherà alla stesura dei suoi primi lavori. Esordisce nel dicembre del 2019 con il brano “Ora Nessuno“, incentrato sui suoi confitti interiori. Il secondo singolo, dal titolo “Tra le Mura” arriva invece in aprile 2020, e parla del silenzio, questo nemico invisibile che molti temono.

Scopri link e contatti utili alla fine dell’intervista

Chiara Lena

1) Vorrei cominciare chiedendoti qualcosa sulle tue origini. Come ti sei avvicinata al mondo della musica e hai iniziato il tuo percorso?

Chiara Lena: La musica è sempre stata parte della mia vita, fin da piccola sono sempre stata circondata dalla musica e la passione per il canto si è sviluppata in fretta.
Mia madre mi ha perfino detto che voleva iscrivermi allo Zecchino d’oro, ma ero troppo timida e mi sono rifiutata! Ho iniziato a scrivere testi un paio d’anni fa, anche se ammetto che qualcosa avevo provato a scriverla anche a 15 anni.
Sentivo che era giunto il momento di accantonare le cover e provare a raccontare quello che avevo dentro e che mi passava per la testa. Spesso mi chiedono perché proprio il canto; davvero difficile spiegare come mi sento, so solo che quando canto non esiste più nulla, tutto il resto scompare ed è una sensazione davvero magica.

2) Ci sono artisti che ti hanno influenzato o ispirato?

Chiara Lena: Il mio idolo vocale è Anastacia, è un’artista che mi ha rapito il cuore in tenera età ed è anche un po’ merito suo se amo questa arte così tanto. Mi ricordo che avrei tanto voluto essere come lei vocalmente e mi divertivo a cercare di imitarla perché il suo timbro è sempre stato particolare e io, come lei, volevo distinguermi e spiccare tra tutti.
Però in generale, crescendo con la musica pop, sono stata influenzata molto da questo genere.

3) Quanto pensi che sia importante avere una forte identità musicale e come commenteresti la tua?

Chiara Lena: Avere un’identità musicale è abbastanza difficile, secondo me, al giorno d’oggi, soprattutto con così tanti artisti emergenti che circolano. Distinguersi è sempre un vantaggio, a mio parere, e credo che chi ha l’opportunità di avere un bel tratto distintivo può solo giocare a suo favore. Nel mio caso non ritengo di avere nulla di speciale o in più di altri che mi caratterizzi; nonostante vorrei davvero avere delle doti vocali speciali, mi ritrovo solo con tanta passione e voglia di sperimentare, oltre che di cantare fino allo sfinimento.
Ecco, la caratteristica di cantare ovunque io mi trovi può essere considerata valida?

4) Come nasce un tuo brano?

Chiara Lena: Tutto deve partire dal mio flusso di pensieri. Di solito ho sempre della musica che mi accompagna, quindi in base al mio umore mi ritrovo a buttare sul foglio tutto ciò che in quel momento mi passa per la testa.
Una volta che ho riversato tutto rileggo e se trovo qualcosa per cui vale la pena scriverci un pezzo, prendo quello spunto e inizio a cercare qualcosa per riempire e arricchire il mio pensiero.
Poi ci sono alcuni brani da cui parto scrivendo il tema; quindi so di cosa voglio parlare e cerco delle rime più adatte per trasmettere quello che ho dentro.
Ammetto che non è sempre facile, anzi, molto spesso non mi soddisfa nulla e capita che alcune idee le abbandono anche per mesi, riprendendole poi più avanti e a volte anche cambiandone completamente la struttura.

5) Parliamo del tuo ultimo singolo, “Tra le Mura”. Cosa puoi dirci su questo pezzo?

Chiara Lena: Tra le mura è una canzone che parla del silenzio. Spesso mi sono ritrovata nel silenzio, in solitudine, pensando a emozioni o eventi della mia vita che mi hanno portata a riflettere. Ho trovato quel silenzio quasi invasivo, fastidioso e mi sono accorta che trovo sempre un modo per, appunto, non rimanere in silenzio: ascoltando musica, interagendo con amici e parenti, guardando serie TV o film. Insomma, mi sono chiesta perché quel silenzio fosse per me qualcosa di così terribile.
Ho realizzato che era proprio quel silenzio che mi portava a pensare ad aspetti negativi della mia vita e ovviamente non volevo pensarci, però poi ho provato ad ascoltarlo, ad accoglierlo nel mi cuore e mi sono resa conto che in realtà poteva anche essere positivo venire a contatto con la nostra sofferenza.
Quindi è nata ‘tra le mura’, perché anche se lo si teme, il silenzio può aiutarci davvero molto.

Chiara Lena - Tra le Mura

6) Cosa provi quando fai musica?

Chiara Lena: Quando faccio musica mi sento bene. Sento come se il mio corpo e la mia mente fossero in un universo completamente diverso in cui non esistono problemi o sofferenze e anche se il testo o il mio umore possono essere vacillanti, sentire le note che si fondono con la mia voce lo trovo davvero molto terapeutico.
Infatti che io sia arrabbiata, contenta, triste, nervosa, di qualsiasi umore, l’unica cosa che riesce sempre a rilassarmi un po’ è la musica.

7) C’è qualche artista con cui ti piacerebbe o vorresti avere l’onore di collaborare?

Chiara Lena: Se parliamo in grande, beh, mi piacerebbe moltissimo collaborare con Federica Abbate che al momento è la mia artista italiana preferita, però ammetto che un bel feat con Shade non mi dispiacerebbe affatto, è uno dei pochissimi rapper che sento volentieri.
Invece sto già chiedendo a qualche piccolo artista di collaborare, quindi vedremo gli sviluppi in futuro!
Tra l’altro ho già avuto l’onore di partecipare alla canzone di un’artista, oltre che amica, molto brava: Valentina Alias Ambra.
Quindi in futuro c’è la possibilità che possiamo collaborare di nuovo, chi lo sa!

8) Quali sono i tuoi progetti futuri? E che vette vorresti raggiungere?

Chiara Lena: Vorrei tantissimo fare un album (o un EP) in cui raccolgo tutto il materiale che ho sviluppato in questi anni e che parla della mia vita, dei miei sentimenti, delle esperienze che ho vissuto e l’amore che provo per la musica. Voglio sperimentare stili diversi e far conoscere a tutti le mie potenzialità, perché di cose da dire ne ho un po’ e soprattutto ho tanta voglia di fare e mettermi in gioco.
Ammetto che mi piacerebbe avere successo, un po’ come tutti immagino, e anche se so che non sarà possibile data la vastità di artisti di talento che ci sono in giro, so che questo sogno sarà la spinta che mi aiuterà a non scoraggiarmi mai.
Pensando più in piccolo direi solo che vorrei farmi conoscere a più persone e sapere che la mia musica li rispecchia e che quando la sentono si rivedono in quelle parole e le condividono, magari dando loro anche un po’ di conforto, come la musica ha sempre fatto per me.

Contatti e Link utili

Terminiamo con il suo ultimo singolo: Tra le Mura“. Clicca qui per musica e testo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: