giovedì 13 dicembre 2018
Ultime notizie

La guerra agli artisti di strada e la loro difficile relazione con i comuni

Gli artisti di strada, oggi noti anche come street artist, sono coloro che manifestano le loro doti artistiche nei luoghi pubblici delle città e che vengono considerati illegali e abusivi. Oggi si trovano in tutte le città, paesi e comuni del mondo e non accennano a diminuire, causando non pochi problemi nelle varie comunità in cui vivono e il mal contento dei cittadini.

Per artisti di strada s’intendono musicisti, giocolieri, cartomanti e attori, il più delle volte con un talento straordinario che esprimono girando il mondo, per le strade e tra la gente. Purtroppo però il loro lavoro viene considerato illegale ed abusivo perché si appropriano senza alcun permesso di terreni, proprietà e spazi pubblici che servono per altre attività.  Ogni giorno, le amministrazioni dei comuni coinvolti in questo fattore, lottano contro questi artisti di strada perché in alcuni contesti si parla di truffatori, che senza scrupoli coinvolgono i passanti, mentre in altri casi sono musicisti troppi rumorosi che disturbano la quiete pubblica o intralciano il lavoro delle altre persone.

download-2
Oltre agli artisti, ci sono anche coloro che praticano illegalmente la “street art” ossia  tutte quelle persone che armati di  bombolette spray di colore disegnano murales  sui muri delle case, delle fabbriche o di  qualsiasi edificio, spesso anche luoghi pubblici, istituzioni, scuole e mezzi di trasporto.  Questo è un’altro fenomeno di arte illegale che i comuni si trovano ad affrontare, cercando di salvaguardare i beni delle loro città e dei loro paesi, garantendo maggiore sicurezza per i loro cittadini.

Alla luce della crescita di questo fenomeno molte sono le città d’Italia che stanno reagendo al problema, cercando di concordare con tali artisti un compromesso. La proposta più in voga che viene portata avanti dai comuni è quella di predisporre degli spazi appositi per far esibire tali soggetti,  ma gli street artist non vogliono accettare le condizioni, in quanto essendo artisti di strada, sono continuamente in movimento e vogliono essere liberi di divulgare la loro creatività ovunque capiti.

Carmela Bifolco

Carmela Bifolco, laureata inScienze della Comunicazione e diplomata in Web Design. Libera professionista opera come Web Content Editor freelance e consulente grafica e pubblicitaria dal 2001. Autrice di Web Design 2.0, scrive e collabora con numerose realtà lavorative e redazioni online. Blogger per professione, ma soprattutto per passione, gestisce vari blog e siti personali, informativi e ricreativi, integrandoli perfettamente con i nuovi Social Network con l’obiettivo di aumentare la propria comunità virtuale. L’entusiasmo e la voglia di fare, le permettono di entrare in contatto con esperienze stimolanti e variegate che le fanno abbracciare realtà sempre più disparate e le permettono di proporre sempre nuove idee e soluzioni utili ai suoi utenti.