sabato 17 novembre 2018
Ultime notizie

Ischia: sequestrate tre note strutture alberghiere

ischia_00001Non poteva esserci momento peggiore per tre strutture turistiche di Ischia, che proprio con l’inizio della stagione estiva sono state sequestrate per violazione della normativa ambientale.
La notizia è di poco fa e come riporta Rete News 24, l’operazione è stata condotta dai carabinieri del Noe e dei carabinieri della compagni di Ischia in esecuzione di un provvedimento emesso dal gip del tribunale di Napoli. I tre alberghi, situati nel comune di Lacco Ameno, oltre alla struttura ricettiva e al ristorante, hanno un reparto termale e diverse piscine.
I reati sono quelli relativi alla violazione della normativa ambientale, in particolare, lo scarico abusivo in pubblica fognatura di acqua reflue industriali e lo smaltimento illecito di rifiuti speciali, pericolosi o non pericolosi, derivanti dalle attività termali sanitarie.
Le tre strutture sequestrate scaricavano in pubblica fognatura anche reflui industriali e precisamente le acque di controlavaggio dei filtri delle piscine, le acque provenienti dalle docce dei centri benessere dove vengono eseguiti i trattamenti di fangoterapia ed i reflui provenienti dagli stabilimenti idropinici ed idrotermali. Si tratta di alberghi che  sono dislocati rispettivamente alla via Nuova Montevico 26 (Albergo San Montano), a Piazza Restituita 1 (Hotel Reginella), e alla via Litoranea 1 (Albergo Terme Villa Svizzera).
Un bel colpo non solo per le strutture interessate dal sequestro ma soprattutto per l’immagine turistica dell’isola verde che in parte ne esce danneggiata.

Arianna Esposito

Direttore responsabile Linkazzato at Linkazzato
Giornalista pubblicista dal 2012, una laurea in sociologia e una sconfinata passione per l’universo delle parole, bilanciata da una certa avversità per quello dei numeri. A chi mi chiede dove ho lasciato il filo, rispondo che il filo, quello del discorso, raramente lo perdo.