mercoledì 19 dicembre 2018
Ultime notizie

Convivio Armonico e gli Anniversari della musica

293467Il 28 settembre alle 19.30 la Basilica Reale e Pontificia S. Francesco di Paola è risuonata di sonate a violini, basso e clavicembalo.
Nell’ambito della XIII  rassegna del Convivio Armonico, Autunno Barocco,  sono stati celebrati  “Gli Anniversari della musica”.
La manifestazione, lo ricordiamo, è organizzata dall’associazione Area Arte, Associazione Culturale Mediterranea, Centro Ricerche sul ‘700 napoletano.
L’ensemble Labirinto Armonico, sapiente complesso di musica antica, ha egregiamente suonato opere di due significativi violinisti e compositori vissuti tra la fine del XVII e metà del XVIII secolo: Michele Mascitti, in omaggio ai 350 anni dalla nascita e Jean-Marie LeClair L’Aine, per i 250 anni dalla morte.
Mascitti nato a Chieti nel 1664, ha scoperto a Napoli da fanciullo la propria vocazione e grande abilità tecnica. Trasferitosi a Parigi ha riscosso, con la sua opera, grande successo anche presso il re e la sua corte, ottenendo il privilegio di stampa delle sue composizioni e la possibilità, rara, di vivere dei solo proventi ricavati delle sue opere.
Mascitti, considerato un alfiere della scuola strumentale italiana in Francia, ha in parte influenzato  Jean-Marie LeClair L’Aine, ma è indubitabile che la sua fama sia stata ancora viva e fortemente sentita la sua risonanza ancora agli inizi dell’800, come si evince dalle opere degli artisti di quell’epoca, tra cui, J.B.Cartier.
Il 2 novembre si terrà un altro concerto come rinnovato omaggio per i due compositori di musica strumentale barocca.

Giuseppina Dell'Aria

Giuseppina Dell’Aria vive a Napoli. Scrittrice, poetessa, coautrice dell’Enciclopedia degli scrittori inesistenti 2.0 (Homo Scrivens 2013) e dei romanzi collettivi La vera bellezza (Boopenled 2010) e Serial Novel (Homo Scrivens 2014).
È presente con racconti e poesie in antologie di autori diversi tra cui Cara Alda ti scrivo (Ursini editori 2010), Alchimie e linguaggi di donne (Photocity 2012) e Napoli in cento parole (Perrone 2014). È scrittrice anche di testi teatrali.