domenica 18 novembre 2018
Ultime notizie

Che lo spettacolo abbia inizio. Tutto pronto per il Napoli Pizza Village 2015

Napoli-pizza-village

Il controesodo estivo è entrato nel vivo: migliaia di persone, in queste ore, stanno rientrando a casa, dopo la fine delle proprie vacanze. Ad addolcire il rientro, ci pensa un appuntamento classico della tradizione partenopea: il Napoli Pizza Village 2015.  L’iniziativa, promossa dall’associazione Pizzaioli di Napoli e dall’Expo di Milano, si terrà dal 1 al 6 settembre, tra il Lungomare di via Caracciolo e la Rotonda Diaz. Ci saranno alcune novità rispetto alle edizioni precedenti: il menù, acquistabile anche online, costa 12 euro ed include una pizza margherita o marinara, una bibita, un dolce oppure un gelato ed un caffè. Una piacevole sorpresa riguarda il menù dei celiaci: oltre alla pizza, cotta in un apposito forno, sarà possibile mangiare un dolce o dissetarsi con una birra senza glutine. Il Napoli Pizza Village 2015 non sarà solo il trionfo di uno dei piatti più apprezzati a livello globale, ma anche l’occasione per trascorrere una bella serata all’insegna del divertimento.  Ogni serata sarà allietata da uno spettacolo diverso: si inizia il 1 settembre con il concerto della NCCP, Nuova Compagnia di Canto Popolare. Mercoledì 2  sarà la volta di Fabio Concato, mentre il 3 ci sarà l’esibizione dei protagonisti di Made in Sud, il fortunato programma di Rai 2.  Venerdì 4 ci sarà lo spettacolo di Maurizio Casagrande che si cimenterà in “ E…la musica mi gira intorno”, mentre il 5  ci sarà lo show di Lino D’Angiò.  Appuntamento con Radio Kiss Kiss Napoli, Luca Sepe, Fabio Brescia e Tony Tammaro, domenica 6 settembre,  per il gran finale.  Insomma, non mancate!

Di seguito, in breve, riportiamo alcune informazioni utili:

Dove: Lungomare Caracciolo e Rotonda Diaz

Quando: dal 1 al 6 settembre 2015

Prezzi: ingresso gratuito. Menù 12 €

Christian Corda

Dottore in Scienze della Comunicazione, amo affrontare tematiche d'interesse sociale e prestarmi al servizio della collettività.Ho deciso di far sentire la "mia" voce in Linkazzato.it perché è un giornale innovativo e realista che non mostra "sudditanza psicologica"verso poteri provenienti dall'alto.