sabato 15 dicembre 2018
Ultime notizie

Accoltellato Giuliano Jr, rischio nuova faida.

 

Napoli – Sei giovani feriti in meno di 24 ore, tutti accoltellati, in quartieri diversi e circostanze diverse.
L’ultimo episodio risale alla notte tra sabato e domenica, in zona Ferrovia è stato accoltellato un 17enne: i protagonisti sono sempre minorenni che, accomunati da un atteggiamento spietato e senza scrupoli, non si fanno problemi ad utilizzare qualsiasi tipologia di armi per il furto di un cellulare o pochi euro.
Tra i vari episodi di violenza registrati in queste ultime ore quello che ha destato particolare attenzione tra gli  investigatori è l’accoltellamento nel quartiere di Forcella del 27enne Ciro Giuliano, detto “Zecchetella”, cugino dell’omonimo ex boss di uno dei più noti e feroci clan di camorra. La preoccupazione degli inquirenti è quella dell’esplosione di una nuova faida che porterebbe conseguenze e ripercussioni sulla vita dell’intera città. Troppe volte gli agguati di camorra in momenti storici di massima tensione fra clan rivali si sono tramutati in mattanze ed uccisioni senza esclusione di colpi, durante i quali anche cittadini estranei alla vicenda si sono trovati coinvolti (spesso, purtroppo da vittime) in sparatorie e rese dei conti.
Il timore degli investigatori è l’inizio di una nuova guerra tra fazioni rivali in cui Forcella rappresenta da sempre fortino e roccaforte di diversi clan. La speranza è quella di non dover raccontare l’ennesimo episodio in cui persone estranee alle vicende si sono trovate nel “posto sbagliato al momento sbagliato” probabilmente nella città “sbagliata” per eccellenza in cui sparatorie, “stese”, omicidi e guerre di camorra sono ormai all’ordine del giorno.
Ma lo stato dov è?

di Claudio Menna © RIPRODUZIONE RISERVATA.

Claudio Menna

Claudio Menna(Italy, 1985) is a documentary photographer based in Naples.
Architect , after a graduation at the Federico II University .

In the 2012 he starts the project called “ La Ciudad de D10S “ , a journey through his city , a photographic narration who acts the reality, the miseryandthe beauty of the most popular district in Naples.
Through movements, devotdness symbols and unmistakable signs of tradition, he find life and beauty in the contradictory reality of his city, intercepting those slow times exemplary in that areas.

In January 2015 he founds with his friend Gaetano Fisicaro , Magma Photo CollectiveandMAG'zine , a magazine of documentary photography.

Actually he’s working on maintheme of blindness, inside an institute who accommodates children with visual and psycho-physical pathologies, and his writing a book with the participation of female prisonersof the Pozzuoli Penitentiary with photos , storytales and poems.

His works are published on several nazional and international magazines.

Claudio Menna (1985)
è un fotografo documentarista con sede a Napoli.
Architetto, dopo una laurea presso l'Università Federico II.

Nel 2012 inizia il progetto "La Ciudad de D10S", un viaggio attraverso la sua città; un racconto fotografico che narra la realtà, la miseria e la bellezza dei quartieri più popolari di Napoli.
Attraverso movimenti, simboli di devozione e segni inequivocabili di tradizione, scopre la vita e la bellezza nella realtà contraddittoria della sua città, intercettando quei tempi lenti tipici nelle sue aree di studio.

Nel gennaio 2015 fonda con l'amico Gaetano Fisicaro, Magma Foto collettiva e MAG'zine, una rivista di fotografia documentaristica.Attualmente il suo impegno è rivolto a problematiche sociali quali le disabilità visive, collaborando all’interno di un istituto. I suoi progetti sono pubblicate su numerose testate e magazine nazionali ed internazionali.