lunedì 19 novembre 2018
Ultime notizie

International Street Food: a Napoli il meglio del “cibo da strada” mondiale

L’International Street Food, una delle migliori fiere gastronomiche del bel paese, fa tappa a Napoli. Sarà possibile, infatti, gustare, dal 22 al 24 aprile prossimo, nella suggestiva location del Centro Direzionale, le appetitose pietanze, italiane ed estere. Lo scopo dell’evento non si limita solo alla mera degustazione, ma, come sostenuto dall’agenzia che ha organizzato la rassegna culinaria, la “To Business Agency, il fine riguarda soprattutto “il far conoscere numerosi piatti sconosciuti ai più, provenienti da culture vicine o lontane:”.

A tal proposito saranno allestiti vari “stands”, che si suddividono, in base alle aree di provenienza e ai servizi richiesti, come ad esempio, la zona “truck food”, la zona italiana, la zona internazionale e la zona “beverage”, dove verranno predisposti alcuni birrifici artigianali. Nello specifico, per quanto concerne, gli stand italiani, saranno presenti, alla fiera, quasi tutte le regioni d’Italia, ad eccezione di Molise, Basilicata, Umbria, Friuli Venezia Giulia e Sardegna. Tra i piatti più invitanti ci sono il trapizzino, noto a Testaccio, il quartiere simbolo della cucina romana, il lampredotto toscano, i”pani ca meusa”, il panino con la milza, di origine palermitana, la bombetta pugliese, le tigelle modenesi, le miasse piemontesi, i panzerotti baresi, e l’immancabile pizza napoletana.

L’evento si svolgerà, tutti i giorni, a partire dalle 12:00 e si concluderà alle 24:00. Napoli, dunque, dopo Milano e Torino, si appresta a diventare la capitale del “cibo da strada”. Si prevedono più di 150.000 visitatori, come nelle fortunate edizioni precedenti.Insomma, un evento da non perdere!

Per ulteriori informazioni, vi rimandiamo al seguente indirizzo web: http://www.tobusinessagency.it/.

Christian Corda

Dottore in Scienze della Comunicazione, amo affrontare tematiche d'interesse sociale e prestarmi al servizio della collettività.Ho deciso di far sentire la "mia" voce in Linkazzato.it perché è un giornale innovativo e realista che non mostra "sudditanza psicologica"verso poteri provenienti dall'alto.