lunedì 19 novembre 2018
Ultime notizie

Zoo di Napoli: biglietti gratis ai bimbi più meritevoli!

Zoo di NapoliLo zoo di Napoli, sito in Viale Kennedy 76, aperto tutti i giorni dalle 9. 30 alle 17.00, dal 1 novembre al 31 marzo, e dalle 9.30 alle 19.00, dal 1 aprile  al 31 ottobre, ha deciso di premiare gli studenti più brillanti degli Istituti scolastici di Napoli e provincia, omaggiandoli con 35 biglietti e mettendo a disposizione “missioni educative”, dunque visite guidate per conoscere e approfondire temi trattati durante l’anno scolastico.  L’offerta comunicata alle scuole elementari e medie, è rivolta agli alunni, dai 2 ai 14 anni. Sono 80.000 i mq di uno spazio che ha incontrato successi e crisi.
Progettato dall’architetto Luigi Piccinato nasce nel 1940, ma a causa della seconda guerra mondiale viene aperto permanentemente al pubblico solo nel 1949, grazie a Franco Cuneo e Angelo Lombardi, nell’area della Mostra d’Oltremare. Nello spazio di 10 ettari, tra i padiglioni vi sono anche Pachidermi, Rettilario e la grande voliera dei Rapaci. Conosciuto a livello Internazionale perché talune specie, tra le quali gli Ungulati africani, hanno trovato, in loco, una favorevole acclimatazione.  Lo zoo, famoso anche per la riproduzione di rarità animali ivi contenute, (l’Avvoltoio papa, il Rinoceronte nero, il Licaone, gli Psittaciformi), è stato tra le istituzioni fondatrici dell’Associazione Europea Zoo ed Acquari, che oggi svolge un ruolo di referente ufficiale sui temi di conservazione e salvaguarda al Parlamento Europeo. Chiuso negli anni ’80, è stato preso in gestione, nel 2004, dalla società OSAI s.r.l, proprietaria del parco “Edenlandia”.
Ciò nonostante, è solo dal 2 ottobre 2013 che il Giardino Zoologico, dopo esser stato rilevato dall’imprenditore napoletano Francesco Floro Flores, ha ritrovato la cura e l’attenzione che merita un patrimonio culturale. Attualmente lo zoo ospita numerose specie animali, anche in via di estinzione, come l’asino napoletano o la capra tibetana. Il prezzo del biglietto, solitamente, è di 8 euro dai 3 anni in su.
Se vuoi ascoltare l’articolo letto dalle nostre redattrici clicca qui
      20294

Francesca Saveria Cimmino

Vice Direttore at Linkazzato.it
Nata a Napoli, si è laureata nel 2010-2011 in Conservazione dei beni demo-etno-antropologici; tesi di laurea in Antropologia visiva; relatore: Stefano Francia di Celle e correlatrice Helga Sanità. Nel 2012 ha frequentato a Roma, presso la Scuola di Cinema Sentieri Selvaggi, un corso annuale di critica cinematografica, avente tra i docentiMassimo Causo e Simone Emiliani, e un corso trimestrale di sceneggiatura con Franco Ferrini. Ha partecipato anche ai seguenti workshops: produzione con Filmon Aggujaro, sceneggiatura con Demetrio Salvi, Ufficio Stampa con Francesco Carlo, girare un’intervista con Massimo Latini e scrivere per la tv con Massimo Cerofolini e Francesca Primavera e a Napoli un corso di dizione e speaker radiofonico con Jampa Serino, presso la scuola Cinemafiction.Nel 2012-2013 ha frequentato un corso di giornalismo cinematografico presso la Scuola di Cinema di Napoli con Giovanni Chianelli. Specializzanda in Imprenditoria e creatività per cinema, teatro e televisione, ha conseguito uno stage in Ufficio Stampa con Roberto Conte, Capo Ufficio Stampa del Suor Orsola Benincasa. Nel 2013 ha partecipato al seminario “La freccia e il cerchio”, ideato e diretto da Edoardo Sant’Elia e il suo saggio è tra i testi selezionati per la pubblicazione del 2017. Oggi è redattrice presso Linkazzato.it, Campania Su Web e Corriere dello Spettacolo. Collabora inoltre con il sito Cinerunner.it.