mercoledì 14 novembre 2018
Ultime notizie

Torna a Torino il Festival “Gay & Lesbian”

Torino f.f.l.g.Dal 30 aprile al 6 maggio la 29esima edizione del “GLBT”, che adesso prende il nome di “TGLFF”, ovvero “Torino Gay & Lesbian Film Festival – L’altro Festival”. Tre sezioni, sei anteprime mondiali e settantadue nazionali al Multisala Cinema Massimo di Torino. Tra i temi trattati nei 137 film proposti vi sono il bullismo e le leggi restrittive di Vladimir Putin. Le danze verranno aperte da Ambra Angioini, ambramadrina del Festival e ad accompagnarla Carlo Gabardini, attore ultimamente molto impegnato nel denunciare l’omofobia.
Si parla di “forma mentis”, di conservatorismo e talvolta di ignoranza, sta di fatto che le discriminazioni nei confronti di chi ama un uomo o una donna del proprio sesso sono, da sempre, presenti. Lo scorso 26 gennaio 2013 in un articolo de l’Unità si parlava di un sondaggio del 2010 con cui è stato stimato che il +74% dei cittadini considerava l’omosessualità “immorale e paragonabile a una malattia mentale”.  Poche le differenze con l’attuale opinione, visto e considerato che lo scorso 17 gennaio 2014 il presidente Putin, come riportato da L’Huffington Post, ha dichiarato: «Il sesso gay non è un crimine in Russia, quindi i gay possono sentirsi al sicuro, stare calmi, ma per cortesia devono lasciare in pace i bambini»
Attraverso il Festival se ne torna a parlare con l’ausilio di telecamere e attori; se ne continua a discutere per sensibilizzare e far comprendere che gay, lesbiche, transessuali o bisessuali sono prima di tutto persone, aventi gli stessi diritti e doveri degli altri: dunque se proprio non si riesce ad amarli e stimarli, bisogna rispettarli e tollerarli.gay Il giorno 2 maggio Carlo Gabardini introdurrà una serata-evento intitolata “Bullismo, al centro del bersaglio”. Tra gli altri importanti avvenimenti è prevista la consegna de “Il premio Dorian Gray alla carriera” all’attrice e drammaturga Emma Dante e un omaggio a Derek Jarman, Lou Reed e Philip Seymour Hoffman, attori di spessore recentemente scomparsi, per la sezione Cinemascape Celebration.
Se vuoi ascoltare l’articolo letto dalle nostre redattrici clicca qui
      22147

Francesca Saveria Cimmino

Vice Direttore at Linkazzato.it
Nata a Napoli, si è laureata nel 2010-2011 in Conservazione dei beni demo-etno-antropologici; tesi di laurea in Antropologia visiva; relatore: Stefano Francia di Celle e correlatrice Helga Sanità. Nel 2012 ha frequentato a Roma, presso la Scuola di Cinema Sentieri Selvaggi, un corso annuale di critica cinematografica, avente tra i docentiMassimo Causo e Simone Emiliani, e un corso trimestrale di sceneggiatura con Franco Ferrini. Ha partecipato anche ai seguenti workshops: produzione con Filmon Aggujaro, sceneggiatura con Demetrio Salvi, Ufficio Stampa con Francesco Carlo, girare un’intervista con Massimo Latini e scrivere per la tv con Massimo Cerofolini e Francesca Primavera e a Napoli un corso di dizione e speaker radiofonico con Jampa Serino, presso la scuola Cinemafiction.Nel 2012-2013 ha frequentato un corso di giornalismo cinematografico presso la Scuola di Cinema di Napoli con Giovanni Chianelli. Specializzanda in Imprenditoria e creatività per cinema, teatro e televisione, ha conseguito uno stage in Ufficio Stampa con Roberto Conte, Capo Ufficio Stampa del Suor Orsola Benincasa. Nel 2013 ha partecipato al seminario “La freccia e il cerchio”, ideato e diretto da Edoardo Sant’Elia e il suo saggio è tra i testi selezionati per la pubblicazione del 2017. Oggi è redattrice presso Linkazzato.it, Campania Su Web e Corriere dello Spettacolo. Collabora inoltre con il sito Cinerunner.it.