domenica 18 novembre 2018
Ultime notizie

Tempo pessimo per votare: da oggi al Teatro Elicantropo

fonte foto: Raimondo Adamo- ufficio stampa

fonte foto: Raimondo Adamo- ufficio stampa

Inizia oggi, 17 ottobre, la stagione teatrale 2013-2014 del Teatro Elicantropo di Napoli; a debuttare per primo è lo spettacolo “Tempo pessimo per votare”, tratto da Saggio sulla Lucidità di Josè Saramago, adattato e diretto da Carlo Cerciello, regista ma anche direttore artistico del medesimo teatro.

Lo spettacolo, presentato da Laboratorio Teatrale Permanente Teatro Elicantropo in collaborazione con Prospet, è in programma dal 17 ottobre al 24 novembre. Di seguito i nomi della compagnia: Marco Rescigno, R. Amato, F. Borriero, M. Cipriano, M. Crimaldi, C. Fidia, S. Hurska, L. Imperatore, V. Iniziato, C. Liccardo, L. Locascio, F. Mazzarella, A. Notarnicola, D. Pagano, A. Paschitto, T. Persico, M.R. Postiglione, M. Rega e P. Saggiomo.

“Tempo pessimo per votare” è un’analisi attenta sul potere politico contemporaneo. Senza vergogna e senza pudore il sistema politico si ricicla negli anni: cambiano i nomi dei partiti, cambiano i colori dei simboli rappresentativi del gruppo di appartenenza, cambiano i volti, ma tutto il resto sembra essere una statica e immodificabile croce che un Paese deve portare sulle spalle. Gian Battista Vico parlava di corsi e ricorsi storici; ed è esattamente così: tutto torna ed è senza nessuna vera passione o ideologia. L’abuso di potere, la corruzione, la bramosia di governare senza conoscere realmente i problemi di un popolo, ma solo per sedere sul “trono”, sono all’ordine del giorno, sono sotto gli occhi di tutti, ma nessuno parla. È questo il tema e la denuncia che lo spettacolo, con non poco sarcasmo, vuole muovere.

Non c’è da meravigliarsi che il debutto sia al Teatro Elicantropo, che con la sua vocazione al teatro politico di impegno sociale e civile, è da 18 anni denunciatore della drammaturgia dei nostri tempi.

Francesca Saveria Cimmino

Francesca Saveria Cimmino

Vice Direttore at Linkazzato.it
Nata a Napoli, si è laureata nel 2010-2011 in Conservazione dei beni demo-etno-antropologici; tesi di laurea in Antropologia visiva; relatore: Stefano Francia di Celle e correlatrice Helga Sanità. Nel 2012 ha frequentato a Roma, presso la Scuola di Cinema Sentieri Selvaggi, un corso annuale di critica cinematografica, avente tra i docentiMassimo Causo e Simone Emiliani, e un corso trimestrale di sceneggiatura con Franco Ferrini. Ha partecipato anche ai seguenti workshops: produzione con Filmon Aggujaro, sceneggiatura con Demetrio Salvi, Ufficio Stampa con Francesco Carlo, girare un’intervista con Massimo Latini e scrivere per la tv con Massimo Cerofolini e Francesca Primavera e a Napoli un corso di dizione e speaker radiofonico con Jampa Serino, presso la scuola Cinemafiction.Nel 2012-2013 ha frequentato un corso di giornalismo cinematografico presso la Scuola di Cinema di Napoli con Giovanni Chianelli. Specializzanda in Imprenditoria e creatività per cinema, teatro e televisione, ha conseguito uno stage in Ufficio Stampa con Roberto Conte, Capo Ufficio Stampa del Suor Orsola Benincasa. Nel 2013 ha partecipato al seminario “La freccia e il cerchio”, ideato e diretto da Edoardo Sant’Elia e il suo saggio è tra i testi selezionati per la pubblicazione del 2017. Oggi è redattrice presso Linkazzato.it, Campania Su Web e Corriere dello Spettacolo. Collabora inoltre con il sito Cinerunner.it.