lunedì 10 dicembre 2018
Ultime notizie

Tav : Parigi allo stremo, Salvini e Di Maio senza accordo

tavIl tema tav crea ancora scontri nel governo: Salvini e Di Maio restano senza accordo mentre Parigi lancia un’ultimatum all’Italia. Ieri, sono state più di 30.000 le persone scese in piazza per manifestare il consenso alla tratta Torino-Lione.

Dario Toninelli, ministro delle Infrastrutture, incontrerà nella giornata di oggi, la sua omolaga francese Borne per ottenere un ulteriore rinvio decisionale sulla tav , nella tratta Torino – Lione. Secondo quanto filtra dal ministero, sarebbero da accertarsi costi e benefici che apporterebbe la nuova infrastruttura, facendo presente «che già adesso risultano del tutto sballate le previsioni di traffico merci fatte al momento in cui venne ideato il tunnel e che ne giustificavano la realizzazione».  La controparte francese del progetto, non ha gradito le voci su un’ulteriore rinvio e costringerà l’Italia ad una decisione entro il mese di Novembre. I veri interessi di Parigi risiedono nel cronoprogramma europeo che prevede, se i tempi dei lavori saranno in regola, finanziamenti fino 40% .

Intanto dall’Italia è botta e risposta tra Luigi Di Maio e Matteo Salvini. Il primo, avendo già dovuto ingoiare la costruzione del gasdotto Tap, non ha intenzione di dare il suo si alla tav , un’altra grande infrastruttura che avevano promesso di bloccare. Queste le parole del Premier pentastellato: ” Ho promesso di spendere soldi per fare opere pubbliche utili, non di fare opere pubbliche per spendere soldi e mangiarci sopra. Aggiungo che a trent’anni dall’ideazione di quella linea ferroviaria è giusto riflettere se è ancora giusto farla. Tanto più che, anche se nessuno lo dice, i lavori sono ancora a zero e io devo spendere i soldi come un buon padre di famiglia”.

Torino invece lancia un chiaro segno al Governo: più di 30.000 persone si sono riunite in piazza per dirsi favorevoli alla costruzione della tav . In merito Salvini dichiara: “Tutte le grandi opere si faranno” ,”Tutte le opere si faranno. Il Mose, il Tap, il Terzo valico, la Pedemontana… Si va avanti. Punto” aggiungendo sulla tratta Torino – Lione  “Penso che alla fine si farà, in linea di principio sono per finire un lavoro che si è incominciato”.