mercoledì 21 novembre 2018
Ultime notizie

Inarrestabile la corsa delle tre di testa, tonfo della Fiorentina al Franchi

balotelliLa ventiquattresima giornata di Serie A è iniziata venerdì 14 febbraio alle ore 20.45 con l’anticipo Milan-Bologna dove i rossoneri si sono imposti per 1-0 con un eurogol segnato da Mario Balotelli al 42’ del secondo tempo.
Sabato, invece, è stata la volta dell’altra squadra milanese, l’Inter che ha battuto, al Franchi, la Fiorentina per 1-2 grazie alle reti di Palacio al 34’ e di Icardi al 65’. Domenica alle ore 12.30 un sorprendente Catania ha bloccato la Lazio per 3-1 e gol siglati da Izco, Spolli e Peruzzi, inutile la rete di Stefano Mauri per i biancocelesti. 
inter-palacioAlle ore 15.00 troviamo un super Parma che, con un poker, vince contro l’Atalanta grazie ai gol di Molinaro, Cassano e Schelotto ed un autogol di Benalouane. Non è servito a nulla il bel gol di Nenè per il Cagliari che è stato battuto dal Livorno per 1-2 con le reti di Emerson e Paulinho. Una partita combattuta colpo su colpo, invece, quella fra Genoa ed Udinese, finita in parità, sullo 3-3 grazie a Konate ed una doppietta di Gilardino per i liguri, mentre per i bianconeri gol di Basta, Borges e Muriel. Nonostante l’autogol di Caceres, il Chievo Verona non riesce a fermare la Juventus che vince per 3-1 con Asamoah, Marchisio e Llorente. Un grande Napoli ha vinto contro il Sassuolo per 0-2 con reti segnate da Dzemaili ed Insigne.  
Alle ore 20.45, dopo la delusione per la Coppa Italia, la Roma si rifà contro la Sampdoria e continua a credere nel sogno scudetto. Blucerchiati annientati per 3-0 con una doppietta di Mattia Destro ed un gol di Pjanic su punizione.
Si giocherà stasera, alle 20.45, Hellas Verona-Torino, l’ultima partita di questa giornata di campionato.
classifica serie A 24 giornata
Se vuoi ascoltare l’articolo letto dalle nostre redattrici clicca qui
      19392

Charlotte Trombiero

Redattrice at Linkazzato.it
Nata a Varese, nel 1991, laureata in Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi dell'Insubria nel dicembre 2013 con una tesi storica su Simon Wiesenthal, il cacciatore dei nazisti. Grande passione per il mondo della scrittura in generale ed, in particolare, del giornalismo e per le lingue straniere.