giovedì 13 dicembre 2018
Ultime notizie

“Schiavi”: riflettere insieme guardando un film

Schiavi, film di MencheriniAnteprima nazionale del film-inchiesta “Schiavi-le rotte di nuove forme di sfruttamento-”, diretto dal giornalista, autore e regista Rai Stefano Mencherini e presentato oggi, martedì 19 novembre, presso il Teatro Valle Occupato in Roma alle ore 21.00. All’anteprima sarà presente anche il regista Ettore Scola.

Trattare temi riguardanti le problematiche sociali, attraverso il prodotto audio-visivo. Si torna a parlare dell’altro, inteso come lo straniero, il diverso, l’emigrato e lo si fa attraverso la rassegna “Festival Migrante”. Si riflette sull’Africa e la conditio di schiavitù a cui sono sottoposti quegli individui che fuggono dalla propria terra in cerca di lavoro e libertà. Si pensi che solo in Puglia nel periodo delle raccolte (angurie a Nardò – sud Salento – pomodori nel foggiano e nel barese…) il sindacato ha calcolato che sono circa 40 mila i lavoratori migranti impegnati nei campi. A chiedere maggiore tolleranza, solidarietà e il rispetto dei diritti civili e umani di cittadini stranieri, ma soprattutto la tutela di questi ultimi, è proprio il Ministro per l’Integrazione Cècile Kyenge, presente all’evento. Una nazione che vive tra solidarietà e indifferenza, tra unione e apartheid e in cui rabbia e amarezza, miste a speranza, sono all’ordine del giorno.

Il film, realizzato in due anni e mezzo, patrocinato dal Ministro per l’Integrazione  e  prodotto da Flai Cgil e da Less onlus (Napoli), denuncia, in primis, lo sperpero di oltre 1 miliardo e 300 milioni di denari pubblici  e, in secondo luogo, la chiamata di emergenza da parte dell’Ena (Emergenza Nord Africa), per l’assenza di salvaguardia verso quelle persone che vedono i propri diritti, e talvolta la propria dignità, calpestati.

                                                                                                            Francesca Saveria Cimmino

Francesca Saveria Cimmino

Vice Direttore at Linkazzato.it
Nata a Napoli, si è laureata nel 2010-2011 in Conservazione dei beni demo-etno-antropologici; tesi di laurea in Antropologia visiva; relatore: Stefano Francia di Celle e correlatrice Helga Sanità. Nel 2012 ha frequentato a Roma, presso la Scuola di Cinema Sentieri Selvaggi, un corso annuale di critica cinematografica, avente tra i docentiMassimo Causo e Simone Emiliani, e un corso trimestrale di sceneggiatura con Franco Ferrini. Ha partecipato anche ai seguenti workshops: produzione con Filmon Aggujaro, sceneggiatura con Demetrio Salvi, Ufficio Stampa con Francesco Carlo, girare un’intervista con Massimo Latini e scrivere per la tv con Massimo Cerofolini e Francesca Primavera e a Napoli un corso di dizione e speaker radiofonico con Jampa Serino, presso la scuola Cinemafiction.Nel 2012-2013 ha frequentato un corso di giornalismo cinematografico presso la Scuola di Cinema di Napoli con Giovanni Chianelli. Specializzanda in Imprenditoria e creatività per cinema, teatro e televisione, ha conseguito uno stage in Ufficio Stampa con Roberto Conte, Capo Ufficio Stampa del Suor Orsola Benincasa. Nel 2013 ha partecipato al seminario “La freccia e il cerchio”, ideato e diretto da Edoardo Sant’Elia e il suo saggio è tra i testi selezionati per la pubblicazione del 2017. Oggi è redattrice presso Linkazzato.it, Campania Su Web e Corriere dello Spettacolo. Collabora inoltre con il sito Cinerunner.it.