lunedì 19 novembre 2018
Ultime notizie

Save ELDO boys: risposte e solidarietà per i dipendenti Eldo

544225_186173544921134_384450463_nIl danno e la beffa. Questo è quello che traspare dai racconti dei 34 dipendenti di Eldo, esercizio commerciale di Piazza Matteotti, che fino al 31 dicembre saranno in cassa integrazione e forse dal 1 gennaio saranno in mobilità. Il bleff sta nell’accordo “fantasma” stipulato tra Eldo e il vice presidente di Expert Italia Consolato Papino che fino a qualche settimana fa sembrava già concluso e ratificato dalle parti sociali e che ad oggi sembra saltato senza una giusta motivazione. Infatti, i pochi giorni di ferie per il “passaggio di consegne” si sono trasformati in un mese e questo in cassa integrazione.
Le motivazioni del fallimento dell’accordo sono ai più ignote. Papino, prima di sparire, ha dichiarato che l’intoppo sta nella mancanza di documenti, ma purtroppo non sembra plausibile. L’esercizio, insieme a quelli di Pontecagnano e Marcianise coinvolti nella fantomatica trattativa, godeva anche di ottimi fatturati e di dipendenti esperti, ma tutto questo sembra non valere nulla. La preoccupazione dei dipendenti ormai è forte su quello che sarà il futuro. I vertici di Eldo, oltre a dire ai dipendenti di aver avviato le pratiche di mobilità non danno altre risposte e quindi l’insicurezza e la confusione regnano sovrane.
Domani 12 dicembre a Piazza Matteotti ci sarà una riunione con le parti sociali e le Istituzioni locali che, pur avendo preso a cuore il problema, non hanno grossa voce in capitolo. I danni colpiranno non solo i tre esercizi coinvolti, ma a cascata andranno a minacciare il posto di lavoro di 250 dipendenti della Eldo. I dipendenti si stanno mobilitando per diffondere l’ingiusta notizia e far sentire la loro voce tramite i social network. SAVE ELDO BOYS la loro pagina Fb dove reperire informazione e dimostrare loro solidarietà.

Guarda l’intervista a Luigi, dipendente Eldo e uno dei promotori di SAVE ELDO BOYS
      file
Rossella Pardi