giovedì 15 novembre 2018
Ultime notizie

L’INTERVISTA – Rifiuti tossici, Marfella: “Quelle terre segnalate da Schiavone devono essere bonificate. Serve una presa di coscienza” – GUARDA VIDEO

marfella

Il dott. Antonio Marfella – Fonte foto: campaniasuweb.it

La montagna ha partorito il topolino. E verrebbe persino da dire finalmente. No, non è una vittoria, ma un ulteriore passo per porre fine allo scempio ambientale che da anni si consuma in Campania nell’indifferenza di tutti. “È sempre la stessa storia. Noi denunciamo e fanno finta di accorgersene dopo delle nostre denunce. La riunione al Senato è solo l’ennesimo incontro in cui abbiamo evidenziato, dati alla mano, che dalle nostre parti va avanti da anni ed anni uno scempio che porta la firma della mala politica, delle grandi industrie, di una commistione tra camorra e evasori fiscali. Quello che ci rincuora sul serio, però, è che il Vaticano sposa la nostra battaglia: le parole di Papa Francesco sono di grande sprono per tutti noi”.

Antonio Marfella, pochi giorni dopo l’incontro con la commissione al Senato, non è ancora soddisfatto: per risolvere la questione legata all’inquinamento ambientale in Campania, ci vorrà ancora tempo, per l’oncologo del Pascale, nonostante l’indagine esplorativa avviata dopo l’ennesima denuncia in cui vengono raccontati vent’anni di casi patologici gravi, infertilità, tumori, ed un aumento dell’autismo certificato da dati nazionali. Cosa occorre ancora per intervenire? “Una presa di coscienza – dice Marfella – non solo da parte di chi denuncia da anni, ma anche da parte dei nostri governanti. In questi anni è stata portata avanti una campagna denigratoria nei confronti di chi denuncia, in cui siamo finiti tutti. Dobbiamo ringraziare Saviano ed il suo libro Gomorra per aver svelato parte dell’inquinamento che attanaglia le nostre terre, e riascoltare attentamente le parole del pentito Carmine Schiavone, per decifrare ed inchiodare i responsabili di questo scempio”.

Parole di un collaboratore di giustizia in terra di camorra che non devono passare sotto silenzio: “Quelle terre segnalate da Schiavone devono essere bonificate. A chiederlo sono le vittime di questi decenni di abbandono e connivenze, di cui non potremo mai dimenticare nomi e storie”.

 

Intervista al prof. Antonio Marfella, oncologo e tossicologo del Pascale di Napoli

L’intervento a Radio Kiss Kiss Napoli

      file

 

 

Davide Gambardella