domenica 18 novembre 2018
Ultime notizie

Liquore: l’Amaretto di Saronno fatto in casa

foto ricetta liquore amaretto di saronno

Fonte foto: web

Tra la frutta di stagione in questo periodo ci sono le nespole. Piccoline, arancioni e dall’osso enorme. Cosa si può ricavare dagli ossi di questo delizioso frutto? Un liquore dal sapore dolce e mandorlato: il famoso Amaretto di Saronno. Con poche e semplici mosse è possibile ottenere il famoso alcolico fatto in casa, basta solo mangiare tante nespole e conservarne sistematicamente gli ossi lavati ed asciugati, infatti ne servono almeno 85. Un modo semplice, naturale e soprattutto economico per ottenere un liquore tanto pregiato.

 

Ingredienti:

  • Ossi di nespole – n°85
  • Acqua – 300 gr
  • Zucchero semolato – 300gr
  • Alcool puro al 95% –  300gr

Procedimento

In un capiente contenitore di vetro a chiusura ermetica aggiungere gli ossi di nespole e l’alcool. Chiudere con il coperchio e lasciar macerare per 22 giorni a temperatura ambiente. Trascorso il tempo necessario, eliminare gli ossi dall’alcool. Da parte, in un pentolino, sciogliere lo zucchero nell’acqua portandolo ad ebollizione, a fiamma dolce, e mescolando di tanto in tanto. Raggiunto il bollore spegnere e lasciar raffreddare completamente. A questo punto, unire lo sciroppo ottenuto all’alcool, agitare bene con un mestolo ed imbottigliare in bottiglie di vetro. L’amaretto è pronto per essere gustato. E’ possibile conservare il liquore per mesi (non ha scadenza) a temperatura ambiente.

 

Bruna Di Matteo