martedì 11 dicembre 2018
Ultime notizie
“Più buio di mezzanotte”: a Cannes la storia di Davide Cordova
      22346

“Più buio di mezzanotte”: a Cannes la storia di Davide Cordova

più buio 2 “Più buio di mezzanotte”, scritto da Sebastiano Riso, Stefano Grasso e Andrea Cedrola, diretto da Sebastiano Riso, è stato selezionato ed incluso nella sezione “Settimana della critica” al Festival di Cannes. Il film, interpretato da Davide Capone, Pippo Delbono, Micaela Ramazzotti, Fabio Grossi, Lucia Sardo, Rosario Raineri, Giovanni Giulizia, Carla Amodeo e Gabriele Mannino, è tratto da una storia vera. Davide Cordova, in arte Fuxia, era un adolescente effeminato che a 14 anni fu cacciato di casa dal padre, in quanto il genitore non accettava la sua “diversità” e fu pronto a disconoscerlo. Andò a vivere a Catania presso Villa Bellini; un luogo destinato agli emarginati, alle persone che la società mette spalle al muro e decide di ignorare. Poi, abbandonò la Sicilia e si trasferì a Roma dove iniziò a lavorare come drag queen presso il noto locale Muccassassina.
più buio 3Oggi è tornato nella sua terra natia e ha 46 anni. Davide, l’attore del film, è stato scovato da un liceo musicale di Palermo e sembra avere convinto il regista definitivamente per la sua performance durante il provino della canzone “I put a spell of you” di Nina Simone. Film d’esordio per Riso che ha trovato grandi difficoltà: ha girato per tre anni tra la Trinacria e la capitale alla ricerca di un produttore. Molte le delusioni e le illusioni; questo il prezzo che paga chi nel campo deve ancora affermarsi.
più buio
Una continua lotta per dimostrare di valere, per farsi ascoltare. Metaforicamente potrebbe essere lo stesso calvario che affronta il reietto: l’uomo o la donna che per gusti sessuali, colore della pelle, lingua o religione paga un prezzo troppo alto. Tra i primi spunti di riflessione del film c’è il ruolo della famiglia: il nucleo che accoglie e protegge, in questo caso è quello che abbandona, che non cura, che esclude. Preconcetti e pregiudizi di fronte ai quali l’amore materno o paterno non attecchisce. La sua famiglia diviene quella capace di accoglierlo, di accettarlo per com’è: diviene uno sguardo o un sorriso complice e non accusatorio.
Guarda il trailer del film
Se vuoi ascoltare l’articolo letto dalle nostre redattrici clicca qui
      22346
 “Più buio di mezzanotte”, scritto da Sebastiano Riso, Stefano Grasso e Andrea Cedrola, diretto da Sebastiano Riso, è stato selezionato ed incluso nella sezione “Settimana della critica” al Festival di Cannes. Il film, interpretato da Davide Capone, Pippo Delbono, Micaela Ramazzotti, Fabio Grossi, Lucia Sardo, Rosario Raineri, Giovanni Giulizia, Carla Amodeo e Gabriele Mannino, è tratto da una storia vera. Davide Cordova, in arte Fuxia, era un adolescente effeminato che a 14 anni fu cacciato di casa dal padre, in quanto il genitore non accettava la sua “diversità” e fu pronto a disconoscerlo. Andò a vivere a Catania presso Villa Bellini;…

Review Overview

Vota!

Summary : Valuta questo articolo: Molto interessante - 5 stelle Abbastanza interessante - 4 stelle Interessante - 3 stelle Poco interessante - 2 stelle Per niente interessante - 1 stella

User Rating: 4.9 ( 1 votes)
0

Francesca Saveria Cimmino

Vice Direttore at Linkazzato.it
Nata a Napoli, si è laureata nel 2010-2011 in Conservazione dei beni demo-etno-antropologici; tesi di laurea in Antropologia visiva; relatore: Stefano Francia di Celle e correlatrice Helga Sanità. Nel 2012 ha frequentato a Roma, presso la Scuola di Cinema Sentieri Selvaggi, un corso annuale di critica cinematografica, avente tra i docentiMassimo Causo e Simone Emiliani, e un corso trimestrale di sceneggiatura con Franco Ferrini. Ha partecipato anche ai seguenti workshops: produzione con Filmon Aggujaro, sceneggiatura con Demetrio Salvi, Ufficio Stampa con Francesco Carlo, girare un’intervista con Massimo Latini e scrivere per la tv con Massimo Cerofolini e Francesca Primavera e a Napoli un corso di dizione e speaker radiofonico con Jampa Serino, presso la scuola Cinemafiction.Nel 2012-2013 ha frequentato un corso di giornalismo cinematografico presso la Scuola di Cinema di Napoli con Giovanni Chianelli. Specializzanda in Imprenditoria e creatività per cinema, teatro e televisione, ha conseguito uno stage in Ufficio Stampa con Roberto Conte, Capo Ufficio Stampa del Suor Orsola Benincasa. Nel 2013 ha partecipato al seminario “La freccia e il cerchio”, ideato e diretto da Edoardo Sant’Elia e il suo saggio è tra i testi selezionati per la pubblicazione del 2017. Oggi è redattrice presso Linkazzato.it, Campania Su Web e Corriere dello Spettacolo. Collabora inoltre con il sito Cinerunner.it.