domenica 25 Agosto 2019
Ultime notizie

Partita la nuova serie A 2019/2020

Il tridente azzurro: Insigne, Mertens Callejon

È partito il nuovo campionato di serie A 2019/2020 sabato 24 agosto con due anticipi importanti.

Alle 18.00, allo stadio Tardini di Parma, i bianconeri detentori del titolo di campioni d’Italia ma senza Sarri, assente per uno stop forzato per una polmonite, vincono di misura. Il Parma archivia così la prima sconfitta casalinga. Poche emozioni, un gol annullato a Cristiano Ronaldo e nessuna prodezza dal resto del blasonato team d’attacco, tant’è che è Chiellini a siglare il vantaggio per la squadra ospite.

Di tutt’altra natura il match serale tra Fiorentina e Napoli. Il saturday night offre una partita spettacolare, emozionante e ricca di gol. Si comincia con la viola che, galvanizzata dalla presenza al Franchi del nuovo Presidente Rocco Comisso, vuole fare bella figura davanti ad un pubblico pieno di entusiasmo esprimendo un gioco brillante ed aggressivo nella prima mezz’ora.

L’arbitro Massa, ligio alle nuove regole appena introdotte, sanziona un tocco di mano in area di Zielinski concedendo al 9’ un rigore alla Fiorentina realizzato poi da Pulgar. Il Napoli reagisce prima con un tiro a giro di Mertens al 38’, poi, quasi allo scadere del primo tempo, Insigne su rigore procurato sempre da Dries, porta il Napoli in vantaggio.

Si apre il secondo tempo. Al 51’ su angolo per la Fiorentina, Milenkovic di testa insacca alle spalle di Meret. Ma è un pareggio che dura poco: al 56’ Callejon riporta in vantaggio i partenopei.

A questo punto Montella crea movimento inserendo Prince Boateng che confeziona al 65’ un 3 a 3 spettacoloso. Ma le emozioni non finiscono qui. Con rapido contropiede sempre Callejon regala un assist al capitano che al 67’, sotto porta, non può fare altro che accompagnare di testa la palla in rete chiudendo il risultato sul 4 a 3.

Sul finale per la Fiorentina entra il neo acquisto Ribery, osannato dal pubblico, che lamenta un atterramento in area ad opera di Hisaj. L’arbitro non ravvede alcun fallo e questo scatena l’ira del mister in panchina che, per tale condotta, viene sanzionato con un giallo in ossequio all’applicazione della nuova normativa.

Una partita entusiasmante, giocata da ambo le parti, con carattere, personalità e cuore. Tanti gol ma anche tante imperfezioni e qualche errore di troppo, ma è solo la prima è c’è tempo e modo per migliorare.

Rosa Maria Testa

Appassionata del Napoli e della città. Laureata in Giurisprudenza, lavoro presso l'Università "L. Vanvitelli" ma amo confrontarmi con nuove sfide: se lo pensi, lo puoi fare.

Latest posts by Rosa Maria Testa (see all)