venerdì 16 novembre 2018
Ultime notizie

Napoli Comicon 2017: attesi ospiti italiani ed internazionali

Quest’anno Il Napoli Comicon- salone internazionale del fumetto si terrà dal 28 Aprile al 1° Maggio alla Mostra d’Oltremare di Napoli e già si conoscono i primi ospiti di grande rilievo che presenzieranno all’edizione 2017. La mostra principale sarà dedicata a Roberto Recchioni, autore romano, noto per le sue opere originali Orfani, Garrett, John Doe, e la direzione di Dylan Dog.

roberto-recchioni-napoli-comicon-2017-sergio-bonelli-editore

Il tema scelto da Recchioni da cui si snoda l’intero evento è il rapporto tra Fumetto e Web. Luogo virtuale a lui assai caro, dove ha potuto mostrare 4Hood, web comic che, grazie ai fan della rete, sarà una serie a fumetti di prossima uscita per Sergio Bonelli Editore.

Il Napoli Comicon si prefigge, poi,  di far viaggiare gli appassionati e non attraverso il mondo del fumetto a partire dal Giappone con Toyotaro, il nuovo disegnatore di Dragon Ball, scelto dal celebre creatore dell’anime Akira Toriyama come suo successore dell’universo DB; a quest’ultimo sarà dedicata una mostra che ripercorre la storia del popolare manga.

toyotaro_dbsuper_napoli_big

Non mancheranno omaggi made in USA con la mostra per la casa editrice Image Comics e sulla Storia del fumetto polacco in collaborazione con il festival di Lodz in Polonia. All’interno un omaggio a Grzegorz Rosinski, famoso autore e disegnatore polacco.

Da non perdere le rivelazioni in anteprima di Sergio Bonelli Editore sulla nuova serie ambientata a Napoli negli anni trenta con protagonista il commissario Ricciardi, nato dalla penna dello scrittore napoletano Maurizio De Giovanni.

napoli-comicon-2014-diretta-live-twitter-dalla-mostra-doltremare

Infine si ricorda che l’acquisto dell’abbonamento online in prelazione per i possessori della Comicon  Card 2016 è ancora disponibile fino alla mezzanotte del 6 Febbraio. Le vendite sono soltanto per gli abbonamenti 4 giorni dell’evento, al prezzo di 22,00€

Paola Esposito

Paola Esposito, laureanda in giurisprudenza, una grande passione per il cinema che coltiva fin da quando è adolescente, perchè al cinema la vita scorre come rappresentazione dei vizi e delle virtù degli individui, attraverso cui questi ultimi possono emozionarsi, capire, rivedersi nelle situazioni comuni e meno comuni.