venerdì 16 novembre 2018
Ultime notizie

Napoli-Atalanta 0-2: Caldara con una doppietta stende gli azzurri

napoli-atalanta-0-2-696x418Nell’anticipo delle ore 18:00 della ventiseiesima giornata del campionato di Serie A, il Napoli cade sotto i colpi di una grande Atalanta che espugna il San Paolo grazie alla doppietta del suo difensore centrale Mattia Caldara. Inizia nel peggiore dei modi il tour de force che vedrà gli azzurri impegnati nelle sfide ravvicinate contro Juventus, Roma e Real Madrid, gare che possono valere l’intera stagione della compagine partenopea che rimane ancora in lotta su tre fronti diversi.

La gara si presenta bloccata nei primi minuti di gioco con Sarri che sceglie, a sorpresa, il tridente leggero con Mertens al centro dell’attacco al posto di Pavoletti. Formazione titolare per i neroazzurri di Gasperini. Per la prima vera e propria occasione da gol bisogna aspettare il minuto 28’quando Caldara, su calcio d’angolo, porta avanti i nerazzurri con un preciso colpo di testa. Il Napoli prova a reagire e al 39’ su un errore della difesa atalantina è Dries Mertens a inventare una gran giocata appena dentro l’area e sfiora di destro il palo. Ci riprova ancora una volta il belga su punizione allo scadere del primo tempo ma Berisha vola e devia sulla traversa.

Avvio di ripresa con un Napoli ancora vivo, che prova a scuotersi, Sarri si gioca la carta Milik passando al 4-2-3-1. L’Atalanta però continua a giocare a viso aperto e a pressare alto fino al 22′, quando Kessie, ammonito poco prima, si becca il secondo giallo per un fallo molto ingenuo su Insigne. Ma è proprio nel momento più difficile della gara che gli orobici trovano il raddoppio: Caldara ruba palla sulla trequarti e lancia Spinazzola, che percorre l’intera fascia e poi chiude il triangolo con il suo centrale difensivo che al volo di destro batte Reina. A questo punto, il Napoli deve andare all’assalto provando anche il tiro da fuori, l’azione più nitida arriva su cross di Ghoulam, con Callejon che fallisce un gol a due passi dall’estremo difensore Berisha. Sarri manda dentro l’altra torre Pavoletti passando al 4-2-4 mentre Gasperini richiama in panchina Gomez per l’ex Grassi. Nonostante il forcing finale al San Paolo finisce 0-2 e gli uomini di Sarri vedono allontanare la corsa al secondo posto mentre una sorprendente Atalanta si avvicina a soli meno tre punti proprio dalla squadra azzurra.

Protagonista del match, sicuramente Mattia Caldara, che ai microfoni di Premium nel post-gara dichiara: “Siamo davvero felici di essere venuti qui e di avere fatto una grande gara contro una grande squadra contro il Napoli. Lavoriamo molto durante la settimana con Gasperini, ma poi siamo sempre pronti. Sono molto felice per la doppietta”.

Francesco Pizzo

Ho 24 anni e sono dottore in Scienze della comunicazione. Vivo a Napoli da quando sono nato, amo viaggiare e portare via da ogni luogo qualcosa di nuovo e interessante per la mia crescita personale e professionale. Sono fortemente curioso e interessato al mondo della comunicazione e dell’editoria in tutte le sue sfaccettature.