sabato 17 novembre 2018
Ultime notizie

Miyazaki: The Wind Rises è campione di incassi

foto fonte: cineblog.it

foto fonte: cineblog.it

“Kaze Tachinu”, è il titolo giapponese di Si alza il vento, l’ultimo film del grande autore della storia del cinema d’animazione nipponica Hayao Miyazaki, presentato alla Mostra d’Arte cinematografica di Venezia 2013. È stato proprio in quell’occasione che il noto regista 72enne, soprannominato “il re delle anime”, ha dichiarato di volersi ritirare, parzialmente, dalla carriera cinematografica. Continuerà a produrre e scrivere ma non dirigerà più prodotti filmici. L’ultimo (capo)lavoro fa il pienone al botteghino: l’opera segna incassi di oltre i 10 miliardi di yen (75 milioni di euro) su 8,1 milioni di spettatori totali. Ma non è solo The Wind Rises ad esser visto: vanno a ruba anche i vecchi film, da Ponyo a Il mio vicino Totoro. In Italia Si alza il vento uscirà da Lucky Red nella prossima stagione.

Il titolo prende spunto da un verso di Paul Valèry (“Le vent se lève, il faut tenter de vivre”), utilizzato da Tatsuo Hori, scrittore giapponese degli anni ’50.
Nel film Miyazaki racconta la storia di Jiro Horikoshi, un ragazzo di campagna che sogna di diventare un grande progettista aeronautico seguendo le imprese del suo mito italiano, l’ingegnere Giovanni Caproni.

Kaze Tachinu dunque non è solo l’applauditissimo lavoro della 70^ edizione della Mostra, bensì l’ultimo piccolo omaggio, tra sogni e realtà, che l’autore ha regalato e firmato e che, inevitabilmente, ha conquistato tutti i suoi fans.

  Francesca Saveria Cimmino

Francesca Saveria Cimmino

Vice Direttore at Linkazzato.it
Nata a Napoli, si è laureata nel 2010-2011 in Conservazione dei beni demo-etno-antropologici; tesi di laurea in Antropologia visiva; relatore: Stefano Francia di Celle e correlatrice Helga Sanità. Nel 2012 ha frequentato a Roma, presso la Scuola di Cinema Sentieri Selvaggi, un corso annuale di critica cinematografica, avente tra i docentiMassimo Causo e Simone Emiliani, e un corso trimestrale di sceneggiatura con Franco Ferrini. Ha partecipato anche ai seguenti workshops: produzione con Filmon Aggujaro, sceneggiatura con Demetrio Salvi, Ufficio Stampa con Francesco Carlo, girare un’intervista con Massimo Latini e scrivere per la tv con Massimo Cerofolini e Francesca Primavera e a Napoli un corso di dizione e speaker radiofonico con Jampa Serino, presso la scuola Cinemafiction.Nel 2012-2013 ha frequentato un corso di giornalismo cinematografico presso la Scuola di Cinema di Napoli con Giovanni Chianelli. Specializzanda in Imprenditoria e creatività per cinema, teatro e televisione, ha conseguito uno stage in Ufficio Stampa con Roberto Conte, Capo Ufficio Stampa del Suor Orsola Benincasa. Nel 2013 ha partecipato al seminario “La freccia e il cerchio”, ideato e diretto da Edoardo Sant’Elia e il suo saggio è tra i testi selezionati per la pubblicazione del 2017. Oggi è redattrice presso Linkazzato.it, Campania Su Web e Corriere dello Spettacolo. Collabora inoltre con il sito Cinerunner.it.