domenica 18 novembre 2018
Ultime notizie

Milan-Napoli 1-2, gli azzurri battono i rossoneri a domicilio

Nel secondo anticipo della 21esima giornata di serie A, il Napoli batte il Milan a San Siro, con il risultato di 2 a 1. Decisive le reti nei primi 9′ minuti di gara di Insigne e Callejon, ai rossoneri non basta il goal di Kucka. Azzurri che momentaneamente agganciano la Roma al 2° posto, in attesa del posticipo delle 20:45 tra Roma e Cagliari.

(Getty Images)

Dopo una prima mezz’ora di dominio assoluto da parte degli azzurri, ci si poteva aspettare una goleada come l’anno scorso (Milan-Napoli 0-4),  invece è servita un’ora di sofferenza per battere i rossoneri a domicilio, conquistando 3 punti importantissimi per la Champions League, e continuare a mettere pressione oltre che alla Roma, anche alla Juventus capolista che nell’anticipo di oggi delle 12:30, ospiterà la Lazio allo Juventus Stadium.

Grazie a due prodezze dei due esterni di attacco il napoletano Insigne e lo spagnolo Callejon, assistiti da due grandi audacie di Dries Mertens, gli uomini di Sarri, centrano il decimo risultato utile consecutivo, mentre la squadra allenata da Vincenzo Montella, con 5 punti in 5 partite, ritorna con i piedi per terra, dopo un mese di euforia tra rimonte e la vittoria in Supercoppa Italiana contro la Juventus. Questa volta i rossoneri, colpa alcune assenze in difesa (Romagnoli e De sciglio), commettono troppi errori e non riescono a ribaltare il risultato.

Questa di San Siro, era la sfida più proibitiva del calendario di questo mese per i partenopei, che ne sono usciti a testa altissima, conquistando i 3 punti, grazie ad un devastante avvio di gara, in cui la squadra ha dominato sul piano del gioco, facendo gioire i numerosi tifosi del Napoli (circa 5000), accorsi a Milano per sostenere la squadra.

Questa vittoria del Napoli è il perfetto epilogo di una settimana perfetta, che sfrutta l’effetto Maradona e nutre sempre più speranza in vista della sfida degli ottavi di finale di Champions League del 15 febbraio, al Santiago Bernabeu, contro il Real Madrid, attuale campione del mondo per club.

Mario Ruggiero

Mi chiamo Mario Ruggiero, ho 24 anni, sono dottore in Scienze della Comunicazione. Amo far sentire la mia voce scrivendo, proprio per questo motivo ho deciso di farmi sentire tramite Linkazzato.it, in quanto giornale online molto innovativo che non ha alcuna sudditanza psicologica verso i poteri forti.