domenica 18 novembre 2018
Ultime notizie

Maurizio Ha Fuso: un giovane come tanti, un militante come pochi

MACERATA CAMPANIA LOTTA PER DIRE STOP AI ROGHIMaurizio Affuso, o come lo conosce il mondo del web Maurizio Ha Fuso, è un giovane di 30  anni che vive a Macerata Campania in provincia di Caserta, paese vittima dei roghi dei rifiuti e quindi al centro di quello che è diventato un argomento caro a tutta la regione Campania: la terra dei fuochi.

Diventato “famoso” per un video denuncia apparso sul web qualche mese fa Maurizio ogni giorno lotta per la sua terra e la sua gente. A chiara voce dichiara di non essere un Masaniello 2.0 e di voler semplicemente far sentire la sua voce e lottare affinché l’opinione pubblica dia la giusta attenzione a questo delicatissimo argomento. Ha raccolto foto e video a testimonianza di ciò che di marcio ogni giorno accade in quelle terre, sotto gli occhi di tutti.
La sua esperienza purtroppo è fatta anche di sofferenza, perso il padre pochi anni fa per un cancro, ha subito un’operazione alla lingua per la stessa malattia pochi mesi fa. La sua esperienza- racconta ai microfoni de LinKazzato – lo ha costretto al ricovero presso l’ospedale oncologico Pascale, dove ha assistito a scene orribili di bambini, vittime dell’inferno caratteristico della Terra dei Fuochi, costretti a interventi chirurgici, trattamenti chemioterapici. «Sentire lo sfogo dei loro genitori era un colpo al cuore, vedere i bambini a cui è stata rubata la spensieratezza ha fatto crescere la mia rabbia, ed è per questo che oggi più di prima sono pronto a lottare per la mia terra». Dal suo racconto una piccola statistica che fa rabbrividire: solo nella palazzina in cui abita su 8 famiglie tutte contano almeno un caso di cancro tra le mura domestiche.
Maurizio, oltre a essere coinvolto nei gruppi di sensibilizzazione e organizzazione a sostegno delle Terre dei roghi, è anche un cantante e con il suo gruppo, gli RFC, continua a lottare cantando per la Campania, regione che porta al collo, simbolicamente, grazie a un ciondolo. Il suo obiettivo resta quello di sensibilizzare i più giovani che ancora non sembra abbiano ben capito la gravità della situazione. Dopo le manifestazioni che già lo hanno visto attivo, Maurizio si prepara a quella del 16 novembre prossimo che lo vedrà protagonista con la sua band anche sul palco di Piazza Plebiscito per far sentire la sua musica e la sua protesta. Non solo lui, ma tanti altri parteciperanno attivamente alla manifestazione per lottare insieme al #fiumeinpiena: dai 99 Posse a Capone Bungt Bangt, da Patrizio Rispo a Miriam Candurro, Nino D’Angelo e tanti altri del mondo dello spettacolo che si uniscono alla massa.

Guarda l’intervista


Guarda il video denuncia di Maurizio

MicrofonoCllicca qui per ascoltare Maurizio ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli Microfono

Rossella Pardi