giovedì 25 Febbraio 2021
Ultime notizie
Visita agro-dolce per Matteo Renzi a Napoli

Visita agro-dolce per Matteo Renzi a Napoli

renzi a scuolaNon mancano i buoni propositi al Premier Matteo Renzi. Al grido di #italiariparte, come dice in tutti i suoi ultimi tweet, il Presidente del Consiglio sta facendo un breve tour del Sud per smontare due considerazioni abbastanza radicate nel sentire comune ossia che “l’Italia sia il problema dell’Europa e che il sud sia il problema dell’Italia” .
Ieri prima tappa è stata Napoli, o meglio Secondigliano; Renzi ha fatto visita al 30° circolo didattico “Giuseppe Parini” per sottolineare, giustamente, che la lotta alla camorra parte anche dalle scuole e dalle giovani generazioni. Purtroppo però i media generalisti non hanno riportato la faccenda così come in realtà si è svolta e come hanno documentato i presenti con fotografie, testimonianze e soprattutto video.
 

Prima dell’arrivo del Presidente Renzi, operatori Asia – in un numero che non si è mai visto su Via Fosso del Lupo e Via Dante – hanno ripulito da cima a fondo le vie per il passaggio delle auto ministeriali, raccogliendo i sacchetti abbandonati fuori dai contenitori, le cartacce e tutto quello che toglieva decoro alle vie e hanno fatto spostare gli ambulanti privi di autorizzazione che all’incrocio tra via Dante e Corso Italia sono soliti vendere frutta e verdura. Al suo arrivo il Segretario del Partito Democratico non ha ricevuto un gradevole benvenuto. Diversamente da quanto riportato dalle maggiori testate giornalistiche, soprattutto televisive, il passaggio di Renzi non è stato accompagnato da “qualche” protesta e da applausi. La proporzione tra i saluti cordiali e gli appellativi poco gradevoli era parecchio sbilanciata. protesta renziDa quanto si vede nelle riprese video fatte dai cittadini napoletani presenti, Renzi e tutto il suo entourage sono stati bordato di fischi e improperi. Tra chi protestava e urlava c’erano contestatori politici ma anche mamme dei bambini della scuola Parini che lamentavano la perenne incuria della strada; «i nostri bambini – urlava una mamma di Secondigliano – di solito sono costretti a camminare tra la spazzatura correndo il rischio di prendere infezioni o farsi male. Hanno pulito tutto soltanto perché veniva Renzi. Poi tornerà lo schifo di sempre. Vi sembra giusto?». All’esterno dell’Istituto scolastico attendevano per protestare anche quelli del Comitato Vele di Scampia per la mancata assegnazione dei nuovi appartamenti.
Dentro la scuola, alla presenza di 50 alunni la situazione si è distesa. Il Presidente Renzi ha chiacchierato con i ragazzi e li ha invitati a Roma a Palazzo Chigi e ha regalato loro la Costituzione.
Ma il giro “poco turistico” a Napoli è continuato con la visita alla Prefettura dove ha incontrato il Presidente della Regione Campania Stefano Caldoro ed i sindaci dell’area metropolitana di Napoli. Qui ha parlato dell’uso che bisogna fare dei fondi dati dall’Unione Europea e delle possibili riforme del lavoro.
Renzi a Napoli, protestano lavoratori Consorzi di bacinoUltimo step prima di partire per Reggio Calabria è stato nello storico palazzo della testata Il Mattino. Ma è proprio qui fuori che c’è stata la manifestazione più plateale. Una quindicina di lavoratori dei Consorzi di Bacino si sono arrampicati sopra l’arco della Galleria Vittoria per lamentare di non percepire lo stipendio da 10 mesi. Questi “desperados” come loro stesso si definiscono sono gli stessi lavorati che si sono fatti conoscere al grande pubblico arrampicandosi sulle impalcature del Teatro Ariston in occasione dello scorso Festival di Sanremo.«Altro che 80 euro, siamo senza soldi da 10 mesi» le grida di protesta più frequenti.
Prima di ripartire per la Calabria, ed a seguire per Palermo, Renzi non ha rilasciato ulteriori dichiarazioni ufficiali.
Piccola nota di colore per la giornata napoletana è stata solo la pizza margherita dedicata a Renzi dal maestro pizzaiolo Alfredo Forgione. Speriamo non gli sia andata di traverso.
Se vuoi ascoltare l’articolo letto dalle nostre redattrici clicca qui
Non mancano i buoni propositi al Premier Matteo Renzi. Al grido di #italiariparte, come dice in tutti i suoi ultimi tweet, il Presidente del Consiglio sta facendo un breve tour del Sud per smontare due considerazioni abbastanza radicate nel sentire comune ossia che "l'Italia sia il problema dell'Europa e che il sud sia il problema dell'Italia" . Ieri prima tappa è stata Napoli, o meglio Secondigliano; Renzi ha fatto visita al 30° circolo didattico "Giuseppe Parini" per sottolineare, giustamente, che la lotta alla camorra parte anche dalle scuole e dalle giovani generazioni. Purtroppo però i media generalisti non hanno riportato…

Review Overview

Vota!

Summary : Valuta questo articolo:
★★★★★ - Molto interessante
★★★★ - Abbastanza interessante
★★★ - Interessante
★★ - Poco interessante
★ - Per niente interessante

User Rating: 4.85 ( 1 votes)
0
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: