giovedì 12 20 Dicembre19
Ultime notizie

Made in Sud 2019

Lunedì, 4 marzo, è ripartito sulla Rai 2 il programma comico “Made in sud” che ha visto la partecipazione di altri personaggi dello spettacolo come Biagio Izzo, che ha accompagnato alla conduzione Fatima Trotta con i suoi sketch, Stefano di Martino, l’ex ballerino della trasmissione “Amici” che è sembrato un pò rigido nei panni di presentatore e Francesco Paolantonio, invece, è stato impegnato in un sketch teatrale. La prima puntata ha registrato circa due milioni di spettatori, e la Rai il primo giorno della settimana ha sperato di battere il record dell’auditel in prima serata con la programmazione su rai 1 della fiction “Il nome della rosa” tratta dal libro omonimo di Umberto Eco, mentre su Rai 3 è andato in onda il film di successo “Autunn in News York” con Richard Gere.
Siamo tutti Made in sud
Il programma di Sergio Mariconda e Nando Mormone come nelle scorse edizioni è partito con il piede giusto; anche la sigla quest’anno è migliorata, molto bella e composta anche con la partecipazione di Bennato, l’innesto di comici come Paolantoni e Biagio Izzo ha trovato uno sbocco tra comicità e teatro di Cerruti, regalando spunti divertenti e ampliando le varie performance. In scena anche Simone Schettino un comico molto famoso a Napoli . I comici ormai inossidabili, di sempre, che hanno portato il successo in tv come I ditelo voi, un trio affiatato che quest’anno propone uno scketch incentrato sui bisturi dei chirurghi e altro, davvero molto divertenti. Anche gli Arteteca, Monica e Enzo, reduci dal successo del film si sono dati da fare con uno sketch di due innamorati, e Nello Iorio, che ha messo su qualche chilo di troppo nelle vesti del nonno per divertire con il suo monologo ormai basato sulla dieta. Poi Abbacuccio e Ciro Giustiniani che riflettono il monologo sulle abitudini familiari della loro generazione passata; Musella che seduto nel pubblico interviene con la sua napoletanità di sfottò. Gino Fastidio si propone con un nuovo personaggio “Gas”, già testato negli anni precedenti e non è stato da meno, Paolo Caiazzo, che incentra ungiovane personaggio stranulato, intellettuale di sinistra, tipico che lo puoi trovare ovunque nelle strade di Napoli, Tonino Cardamone. Capretti, il cabarettista che interpreta il personaggio divertente che cerca di trasmutare in chiave ironica stilemi e parole che si trovano continuamente sui Social. Il programma, come nelle scorse puntate, fila liscio per due ore e accontenta chi ha voglia il lunedì sera di strappare quattro risate invece di assistere a qualche film di vecchia data in programmazione in prima serata sulla Rai. Con l’innesto anche di nuovi giovani, il programma non delude le aspettative.
Quest’anno Elisabetta Gregoracci si discosta dalla presentazione per entrare nel vivo della comicità con un suo sketch belligerante con Biagio Izzo, mentre a fianco di Fatima trotta c’è l’ex ballerino del programma “Amici”, Stefano di Martino che a braccetto con la conduttrice cerca di portare sul palco a fatica il suo lato comico.