martedì 28 Giugno 2022
Ultime notizie

LUK: l’elettronica a Galleria Toledo

Venerdì 27 maggio, alle ore 21, la musica del giovane LUK arriva al Teatro Stabile d’Innovazione Galleria Toledo, e il cantautorato e l’elettronica si fondono in un concerto ricco di ospiti e sorprese.

LUK, dietro il cui pseudonimo si cela Enzo Colursi, napoletano classe ’91, è un progetto artistico nato nel 2018 in seguito allo scioglimento della band ISOLE MINORI SETTIME – fondata da Colursi assieme ad Alessandro Freschi e Lorenzo Campese – che per quattro anni è stata attiva sulla scena musicale partenopea con numerose esibizioni live e l’arrivo in finale al Premio De André nel 2015.

luk

Con LUK – nome d’arte che omaggia l’amato Lucio Dalla – Colursi punta a fondere la musica elettronica e la canzone d’autore attraverso un linguaggio diretto e suoni distorti; sullo sfondo l’immaginario urbano di un trentenne d’oggi e la sua necessità di mettere in musica parole che sintetizzano, quasi come poesia, l’universo delle relazioni nella sua epoca.

Dopo aver lanciato il progetto nel 2018 con l’uscita del singolo “Non è il momento“, nel 2020 LUK presenta il suo album d’esordio intitolato “Nove sigarette“, pubblicato da XO la factory con la produzione artistica di Massimo “Blindur” De Vita.

Nel 2021 è tra i vincitori di Musicultura con l’emozionante brano “Lune Storte“.

Dopo una tournée in giro per l’Italia, il 27 maggio LUK debutta in teatro a Galleria Toledo, nella sua città d’origine, e, per l’occasione, sarà accompagnato da una formazione speciale: oltre ai fedelissimi Lorenzo “Otto” Campese (pianoforte e synth) e Dario di Pietro (chitarra elettrica), al suo fianco vedremo Marco Maiolino (synth bass) e Jonathan Maurano (batteria).

 Un live totalmente inedito in cui Colursi, alias LUK, interpreterà, oltre alle canzoni di “Nove sigarette”, tutto il repertorio del suo progetto e porterà con lui, sul palco dello stabile d’innovazione dei Quartieri Spagnoli, numerosi ospiti speciali.

Il primo ad affiancarlo in una parentesi pop malinconica – cifra comune dei due musicisti – sarà PARKER, progetto solista di Manuel Pippus, che ha esordito qualche mese fa con l’album “Solo colpa mia” (per il quale lo stesso Colursi ha firmato alcuni brani come autore).

E poi Simone Morabito, frontman dei RIVA, che per la prima volta duetterà col cantautore in un’atmosfera allo stesso tempo leggera e struggente.

Altro ospite eccezionale sarà Alessandro Freschi, in arte FRÈ, che ha già collaborato con LUK ed è tuttora il videomaker e il grafico del suo progetto; i due, insieme a Lorenzo “Otto” Campese, porteranno sul palco un revival di ciò che fu ISOLE MINORI SETTIME, il gruppo che li ha visti condividere il palco per tanti anni.

Infine sarà la volta di BLINDUR, pseudonimo di Massimo De Vita, cantautore, polistrumentista e producer napoletano.

Il suo intervento prevede una formazione essenziale: De Vita, alla chitarra, sarà accompagnato dal violino di Carla Grimaldi, portando in scena un momento acustico davvero prezioso ed evocativo.

BIGLIETTI
in prevendita: 10 euro
in botteghino: 15 euro

Info: https://galleriatoledo.it/index.php/it/rassegne/musica/202-luk-in-concerto

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: