venerdì 16 novembre 2018
Ultime notizie

L’incredibile tour de force del Napoli: 7 partite in 20 giorni!

foto benitez

Fonte foto: pixelsbros.altervista.org

“Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare”,  il Napoli di Benitez dovrà tenere bene a mente le parole di John Belushi, perché adesso si fa sul serio e i tifosi azzurri si aspettano un’inversione di tendenza rispetto  alle passate stagioni, quando gli impegni europei condizionavano pesantemente i risultati dei partenopei in campionato. Il primo ostacolo sulla strada di Hamsik e compagni è rappresentato dall’Atalanta di Colantuono, che gli azzurri ospiteranno il 14 settembre al San Paolo, a soli quattro giorni dall’ esordio in Champions League contro i tedeschi del Borussia Dortmund.
 Ma non sono solo  i finalisti della scorsa edizione di Champions League a preoccupare, infatti a seguito dell’impegno europeo gli azzurri andranno a fare visita al Milan, che a San Siro non perde col Napoli dal lontano 1986. Non ci sarà neanche il tempo di una piccola pausa dalla terribile doppietta Borussia-Milan che i partenopei saranno impegnati al San Paolo contro la matricola Sassuolo nel primo turno infrasettimanale della stagione, in un match che potrebbe permettere a Benitez di far rifiatare uomini chiave come Higuain e Hamsik.
Successivamente gli azzurri saranno di scena a Marassi contro il Genoa, dove i tifosi azzurri e quelli rossoblu daranno vita al solito spettacolo sugli spalti, celebrando il gemellaggio nato 31 anni fa tra le due tifoserie,  ma per gli azzurri non sarà facile spuntarla su un campo storicamente difficile e con l’incognita turn-over in vista della trasferta all’Emirates contro l’Arsenal. A Londra infatti potrebbe essere già un incontro decisivo, dato l’equilibrio che governa il girone F, e i partenopei non possono permettersi di uscire sconfitti dall’ incontro con i Gunners , visto che l’Arsenal è la squadra su cui gli azzurri dovranno fare la corsa per ottenere la qualificazione, considerando il Borussia Dortmund obiettivamente irraggiungibile e l’Olimpique Marsiglia inferiore alle altre compagini presenti nel girone.
La raffica di impegni del Napoli si concluderà il 6 ottobre al San Paolo, dove gli azzurri affronteranno il neopromosso Livorno, sfida nella quale verrà dato molto probabilmente spazio alle seconde linee,  per poi lasciare spazio agli impegni delle nazionali e prendersi una meritata pausa.

Luigi Testa