mercoledì 21 novembre 2018
Ultime notizie

Lavori in Villa Comunale: si parte?GUARDA L’INTERVISTA

Cassa armonica

Il 20 novembre è stata indetta una riunione presso palazzo San Giacomo  con il vicesindaco Tommaso Sodano e gli architetti Pulli e Ugramin, durante la quale, a seguito dell’approvazione del progetto esecutivo da parte della soprintendenza e dunque con l’okkay rilasciato alla delibera n. 788 del 30 ottobre 2013, è stato confermato lo stanziamento di 470.000 euro del bilancio comunale per il restauro integrale della Cassa armonica sita nella Villa Comunale di Napoli.

Fondi disponibili; ma vi sono due problemi: chi realizza e chi dirige il progetto? Per risolvere tale questione uscirà un bando riservato ad aziende specializzate in restauro ed è previsto un tempo che fino alla nomina corrisponda a circa 60 giorni. Inoltre con la delibera n. 781 del 30 ottobre, sono stati anche approvati gli interventi di manutenzione, riguardanti la pavimentazione, affidata alla ditta Fradel, di 24 mila mq su 36 mila mq e l’irrigazione con la ditta ABC. I lavori inizieranno dopo Natale.
Ma facciamo qualche passo indietro: l’associazione Progetto Napoli, la cui Presidente è Antonella Pane, dallo scorso luglio si è mobilitata affinché venisse tutelato questo bene artistico e patrimonio culturale, costruito da Enrico Alvino nel 1877. Il 22 luglio vi è stato il “funerale per la Villa Comunale”. Il 17 ottobre il giornalista Antonio di Costanzo del quotidiano La Repubblica (Napoli),pubblica un articolo all’interno del quale è scritto che Giovanni Vigilante, architetto ed ex funzionario comunale, ha inviato un dettagliato dossier al soprintendente Cozzolino per mostrargli e descrivergli la condizione della Cassa armonica, utilizzando testuali parole: “danni strutturali, marmo lesionato e colonne che non poggiano più interamente sulla base”. Un nuovo allarmismo, dunque. Ieri alla terza riunione sembra che si siano raggiunti i risultati sperati, anche se, tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare e lo stato di degrado attuale della Villa non fa ben sperare.

Francesca Saveria Cimmino

Guarda l’intervista a Antonella Pane – Presidente di Progetto Napoli

MicrofonoAscolta l’intervento di Carla Senese ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli

      file

Francesca Saveria Cimmino

Vice Direttore at Linkazzato.it
Nata a Napoli, si è laureata nel 2010-2011 in Conservazione dei beni demo-etno-antropologici; tesi di laurea in Antropologia visiva; relatore: Stefano Francia di Celle e correlatrice Helga Sanità. Nel 2012 ha frequentato a Roma, presso la Scuola di Cinema Sentieri Selvaggi, un corso annuale di critica cinematografica, avente tra i docentiMassimo Causo e Simone Emiliani, e un corso trimestrale di sceneggiatura con Franco Ferrini. Ha partecipato anche ai seguenti workshops: produzione con Filmon Aggujaro, sceneggiatura con Demetrio Salvi, Ufficio Stampa con Francesco Carlo, girare un’intervista con Massimo Latini e scrivere per la tv con Massimo Cerofolini e Francesca Primavera e a Napoli un corso di dizione e speaker radiofonico con Jampa Serino, presso la scuola Cinemafiction.Nel 2012-2013 ha frequentato un corso di giornalismo cinematografico presso la Scuola di Cinema di Napoli con Giovanni Chianelli. Specializzanda in Imprenditoria e creatività per cinema, teatro e televisione, ha conseguito uno stage in Ufficio Stampa con Roberto Conte, Capo Ufficio Stampa del Suor Orsola Benincasa. Nel 2013 ha partecipato al seminario “La freccia e il cerchio”, ideato e diretto da Edoardo Sant’Elia e il suo saggio è tra i testi selezionati per la pubblicazione del 2017. Oggi è redattrice presso Linkazzato.it, Campania Su Web e Corriere dello Spettacolo. Collabora inoltre con il sito Cinerunner.it.