martedì 18 dicembre 2018
Ultime notizie

“L’enigma del sarcofago”: primo thriller per Maria Roccasalva

l'enigma del sarcofagoIn edicola L’enigma del sarcofago, il nuovo volume di Maria Roccasalva, edito da Tullio Pironti. Il libro, presentato lo scorso venerdì 10 gennaio 2014 alla Feltrinelli di Napoli, è un giallo che spazia geograficamente tra Italia e Germania.Primo thriller per l’autrice napoletana avente ben 12 protagonisti (un architetto romano, sua moglie e la sua amante ebrea, un’eminenza della Chiesa, un principe, un notaio e il rispettivo figlio psicologo, un barone con il nipote, un professore, un commissario di polizia e un restauratore), ai quali è necessario aggiungere il tema della massoneria, del nazismo, la Santa Sede, un testamento e un sarcofago appartenente al Vaticano. 

A quest’ultimo è ispirato il titolo del testo. Il primo personaggio che lascerà la scena è Il barone Heinrich von Strohenberg: da lui partirà una lunga carrellata di avvenimenti inquietanti.Qualcuno ha giudicato il ritmo scorrevole, così come il linguaggio è risultato ben ponderato; ma secondo il parere di qualche altro critico/scrittore, specialmente i capitoli iniziali sono parsi un po’ faticosi e il volume, di 308 pagine e dal costo di 14.00 euro, è stato giudicato letteralmente come “non il più felice dei suoi libri”.
Fatto sta che, una delle peculiarità del testo è quella di avere uno stile quasi cinematografico: parole e persone sembrano essere scritte in una sceneggiatura pronta per essere girata.Maria Roccasalva è anche una scultrice. Ha svolto attività di critico d’arte per i quotidiani «l’Unità» e «Paese Sera». Nel 1992 ha pubblicato La Tebaide sovraffollata; nel 1994 Il giardino di carta; nel 2004  Nowhere no war. Arte e artisti a Napoli 1974-1984; nel 2008 Intrigo a Costantinopoli; nel 2009 Il Danubio non parla latino; nel 2010 È notte anche per me e Elogio dell’adulterio. Nel 2013 vi è stata la ristampa rivista e aggiornata de La tebaide sovraffollata, ovvero Le pietre e i demoni di Napoli.

   Francesca Saveria Cimmino

Francesca Saveria Cimmino

Vice Direttore at Linkazzato.it
Nata a Napoli, si è laureata nel 2010-2011 in Conservazione dei beni demo-etno-antropologici; tesi di laurea in Antropologia visiva; relatore: Stefano Francia di Celle e correlatrice Helga Sanità. Nel 2012 ha frequentato a Roma, presso la Scuola di Cinema Sentieri Selvaggi, un corso annuale di critica cinematografica, avente tra i docentiMassimo Causo e Simone Emiliani, e un corso trimestrale di sceneggiatura con Franco Ferrini. Ha partecipato anche ai seguenti workshops: produzione con Filmon Aggujaro, sceneggiatura con Demetrio Salvi, Ufficio Stampa con Francesco Carlo, girare un’intervista con Massimo Latini e scrivere per la tv con Massimo Cerofolini e Francesca Primavera e a Napoli un corso di dizione e speaker radiofonico con Jampa Serino, presso la scuola Cinemafiction.Nel 2012-2013 ha frequentato un corso di giornalismo cinematografico presso la Scuola di Cinema di Napoli con Giovanni Chianelli. Specializzanda in Imprenditoria e creatività per cinema, teatro e televisione, ha conseguito uno stage in Ufficio Stampa con Roberto Conte, Capo Ufficio Stampa del Suor Orsola Benincasa. Nel 2013 ha partecipato al seminario “La freccia e il cerchio”, ideato e diretto da Edoardo Sant’Elia e il suo saggio è tra i testi selezionati per la pubblicazione del 2017. Oggi è redattrice presso Linkazzato.it, Campania Su Web e Corriere dello Spettacolo. Collabora inoltre con il sito Cinerunner.it.