martedì 20 novembre 2018
Ultime notizie

Il Napoli al San Paolo non sbaglia un colpo. 3-2 ai francesi, ma quanta sofferenza

Higuain sommerso dai compagni dopo il goal del 3-2

Higuain sommerso dai compagni dopo il goal del 3-2

In Champions non bisogna dare mai nulla per scontato, e il Napoli se ne accorge al minuto 10, quando da un calcio d’angolo di Valbuena svetta la testa di Andrè Ayew che anticipa un incerto Maggio e porta in vantaggio i suoi. La gara si mette subito in salita per gli uomini di Benitez obbligati a vincere per restare in corsa per il passaggio del turno. La reazione degli azzurri è veemente e non si fa attendere. Minuto 22 il corner di Callejon trova la testa di Federico Fernandez che indirizza in porta, ma il portiere dei marsigliesi salva miracolosamente, sulla respinta il pallone giunge ad Inler che mette giù di petto e calcia al volo trafiggendo l’incolpevole Mandanda. Il San Paolo esplode ammutolendo i circa 1.000 tifosi ospiti. La rimonta si completa due minuti più tardi, quando Callejon serve Pandev in area che di testa cerca Higuain, sul passaggio interviene il difensore transalpino che alza un campanile sul quale si getta come un falco il Pipita che non ci pensa su due volte e calcia di destro al volo. 2-1 e il San Paolo  diventa una bolgia.

Il Napoli una volta in vantaggio cerca di contenere i transalpini, che riescono a trovare il pari al minuto 64 grazie ad una leggerezza di Inler, che perde un brutto pallone a centrocampo e permette ai francesi di spedire un cross in area sul quale la difesa azzurra si fa trovare impreparata e Thauvin può battere Reina da pochi passi. Benitez si gioca la carta Hamsik al posto di uno stanco Pandev, e al minuto 74 proprio da una geniale giocata di Hamsik nasce il nuovo vantaggio azzurro. Fernandez taglia il campo con un perfetto cambio di gioco sul quale Hamsik in posizione di off-side si disinteressa della sfera e lascia scorrere per Mertens, il folletto belga entra in area e serve il più facile degli assist per Higuain che a porta sguarnita firma la sua doppietta e regala la vittoria ai partenopei. Il Napoli controlla la gara fino al triplice fischio dell’arbitro senza correre grossi problemi.

Tre punti fondamentali per gli azzurri, ai quali, grazie alla vittoria per 1-0 dell’Arsenal a Dortmund, basterà un pareggio contro i tedeschi per staccare il biglietto per i sedicesimi di finale. Servirà dunque l’impresa al Westfalen Stadion, e una maggior applicazione in fase difensiva che al momento è quella che preoccupa di più Benitez e tutti i tifosi partenopei. Di certo fa sorridere amaro il fatto che al Napoli 12 punti potrebbero non bastare per passare il turno, mentre le altre italiane con 8 e 7 punti passerebbero matematicamente o quasi alla prossima fase eliminatoria.

Il Tabellino:

Napoli (4-2-3-1): Reina; Maggio, Albiol, Fernández, Armero; İnler, Džemaili(90′ Behrami); Callejón, Pandev(66′ Hamšík), Mertens(83′ Insigne); Higuaín. A disp.: Rafael Cabral, Uvini, Cannavaro, Hamšík, Zapata. All.: Benítez.
Olympique Marsiglia (4-2-3-1): Mandanda; Abdallah, N’Koulou, Morel, Diawara; Cheyrou, Romao(83′ Lemina); Thauvin, Valbuena(57′ Payet), A. Ayew; J. Ayew(67′ Gignac). A disp.: Samba, Mendy, Lemina, Imbula, Khalifa. All.: Baup.

MARCATORI: 10′ A. Ayew (OM), 22′ Inler (N), 24′ Higuain (N), 64′ Thauvin (OM), 74′ Higuain (N).
Arbitro: Sergei Karasev (RUS).
NOTE – Ammoniti Fernandez, Romao e Payet. Recupero: 1 pt, 3 st.

Luca Cangiano