lunedì 19 novembre 2018
Ultime notizie

Addio al Gol Fantasma. La Premier League pronta per l’ “anti-errori”

Gol Fantasma

Fonte: radiof2.unina.it

Arriva finalmente una grande novità nel mondo del calcio e più nello specifico in quello inglese. Una svolta che potrà finalmente dissipare ogni dubbio o protesta nell’assegnazione di un gol. La Premier League si prepara ad adottare la tecnologia anti-gol fantasma.

La svolta tecnologica anti-errori arbitrali è stata annunciata dal segretario generale della Football Association, Alex Horne, secondo il quale, nel corso della riunione dei club fissata per giovedì,  si deciderà se approvare  l’introduzione dalla prossima stagione della tecnologia contro i cosiddetti gol-fantasma.

La Premier diventerebbe così il primo torneo nazionale hi-tech.

Ho sempre pensato che sarebbe stato giusto introdurre la tecnologia nello sport” e mi aspetto che arrivi il si”’, dice Alex Horne, segretario generale della Football Association alla Bbc.

La federazione inglese e la Premier League sono intenzionate a collaborare quindi nell’installazione e nella manutenzione di ben ventuno sistemi. La copertura tecnologica riguarderà i venti stadi della Premier e quello di Wembley, che ospita le gare casalinghe dell’Inghilterra e gli appuntamenti clou delle coppe nazionali.

Non è ancora chiaro però quale sistema hi-tech adottare. I due presi in considerazione dalla F.A. (football association)  sono il Goal Control e l’Hawk Eye (l’occhio di falco).

Il primo è basato sull‘impiego di telecamere 4D: quattordici telecamere ad alta velocità che seguono la posizione del pallone in ogni momento della partita dando la possibilità all’arbitro, quando il pallone varca la linea di porta, di ricevere in campo un segnale in tempo reale che gli consente di fermare il gioco e assegnare il gol. Ovviamente se il segnale non arriva, il gioco prosegue senza nessuna discussione.

L’altro sistema preso  è “l’occhio di falco”,  il sistema made in Britain che da anni viene impiegato sui campi di tennis e di cricket. Questo consiste nella riproduzione della traiettoria della palla e del percorso che ha statisticamente seguito ed è basato sul principio della triangolazione usando le immagini registrate da almeno quattro telecamere posizionate in diversi angoli del campo da gioco e che decreta se la palla (in questo caso il gol) è valida o meno.

Tra i due la FA sembra più propensa ad attuare il primo sistema rispetto al secondo in quanto, sotto il profilo dei costi,  il Goal Control è più economico rispetto al primo e verrà testato nella Confederation Cup in Brasile, dal 15 al 30 giugno.

 

Claudio D’Addio

 

cd

Nato il 27 Novembre 1983, impara ad amare e a conoscere i segreti della sua Napoli collaborando dapprima con l'Agenzia del Turismo e poi con il Museo Nazionale di Capodimonte. Cronista sportivo appassionato, è specialista nell'elaborazione grafica di servizi giornalistici. Per Linkazzato.IT si occupa di sport, tecnologia e dintorni.