mercoledì 19 dicembre 2018
Ultime notizie

Jiroemon Kimura, 116 anni entra nel primato: Ecco l’elisir di lunga vita

foto articolo uomo più vecchio del mondo

Jiroemon Kimura, 116 anni. Foto: europe1.fr

Il segreto della longevità? Poco alcool, tre pasti al giorno a base di zuppa di riso, purè di patate dolci e zucche. Per completare l’elisir di lunga vita serve però rispettare la regola d’oro: “mai riempire lo stomaco oltre l’80%. Ed il giapponese Jiroemon Kimura ha seguito il “trucchetto” proprio alla lettera e da oggi grazie ai suoi 116 anni, oltre allo status di persona più anziana della Terra, è divenuto a tutti gli effetti l’uomo più “secolare” ufficialmente mai riconosciuto, con tanto di certificazione rilasciata dal Guinness dei Primati. Un vero e proprio “ Matusalemme “ che vive a Kyotango, nella prefettura giapponese centrale di Kyoto, in una cittadina che su circa 60mila abitanti conta un centinaio di over 100, tanto da spingere l’amministrazione comunale ad avviare uno studio sulle abitudini alimentari per risalire al segreto della longevità. Nato nel 1897, Kimura è diventato l’individuo più vecchio del pianeta, dopo che lo scorso 17 dicembre è mancata alla veneranda età di 115 anni Dina Manfredini, l’italiana dell’Iowa che appena due settimane prima aveva ereditato il titolo di donna più anziana. Il 28 Dicembre 2012, invece, Kimura ha superato il record di uomo più vecchio mai vissuto, battendo il primato precedente menzionato nei Guinness di 115 anni e 252 giorni detenuto da un uomo americano di origine danese.

Un compleanno, quindi, più che meritevole di tutti gli onori del caso: un funzionario del Guinness World Records si è recato a casa sua, oltre che per gli auguri, per conferirgli la certificazione ufficiale del primato con la consegna dell’ambita pergamena. Il sindaco della città Yasushi Nakayamaha ha rinnovato la tradizionale visita per le congratulazioni. Infine, il premier Shinzo Abe ha inviato un video messaggio in cui ha dichiarato che la salute dell’ultracentenario “ E’ fiducia e orgoglio del Giappone “.  Kimura vive attualmente con la moglie di suo nipote, che ha 60 anni, ed è stato “ forzato “ al ricovero per due volte dalla fine del 2012  a causa di qualche malanno, pur se accudito con tutte le attenzioni dal servizio infermieristico domiciliare. La sua famiglia vanta numerosi membri, 7 figli,  14 nipoti e  25 pronipoti, che a loro volta hanno 14 figli, di cui l’ ultima nata a Febbraio di quest’anno. Kimura, ex dipendente per 40 anni delle poste nipponiche, ha un altro desiderio: l’ambizione di tagliare il traguardo delle 120 candeline. Un esempio di come una vita basata sulla sana alimentazione e su uno stile pulito possa fare, senza ombra di dubbio, la differenza. Informazioni preziose per noi occidentali, abituati al cibo-immondizia ed allo stress, di cui farne gelosamente tesoro.

 

Bruna Di Matteo